A Passo Lento: il commento degli anziani di Costa Bassa

  •  
  •  
  •  

costa bassaEcco i commenti degli anziani di Cascina Costa Bassa riprese da Adele Tedeschi, educatrice del Centro.

Cosa ne pensate del racconto?

 VITTORIO MESSA: “La storia è bellissima. A passo lento, corri tutta la vita ad un certo punto ti accorgi che devi andare a passo lento”.

 ADRIANO CUCCATO: ”Il racconto è commovente”.

 ELDA NAVA:” Lo scrittore è giovane ma si mette nei panni degli anziani, è una parte umana, parla umanamente, riesce ad immedesimarsi negli anziani”.

 EMMA ZAGO: “ E’ una bella storia”.

a-passo-lento00009

Cosa ne pensate della mostra fotografica? Quale foto vi ha colpito di più e perché?

VITTORIO MESSA: “Mi ha colpito la foto delle mani con gli anelli che si abbracciano e poi si allontanano sempre più, una mano si è staccata dalle altre. E’ favolosa”.

LUIGIA FOSSATI: “ A me ha colpito la foto dell’albero che piange edera, mi ha fatto effetto, una bella cosa”.

ELDA NAVA: “A me ha colpito la foto col soffione ed il fiore giallo, la vita che sta sfiorendo (il soffione) e sotto c’è il fiore che cresce, la vita che nasce”.

EMMA ZAGO:” Mi è piaciuta quella del fiore bianco e del fiore giallo, mi ha dato l’idea di quando io ero giovane e giocavo con i soffioni che chiamavamo “paracaduti. Poi mi ha colpito la foto con il signore anziano e la bambina, mi è piaciuta perché è bella, l’anziano sostiene la piccola e lei tiene lui, almeno mi dà questa impressione. Poi mi è piaciuta la foto con la scala con le scale che scendono, mi ricorda una casa della mia giovinezza”.

a-passo-lento00022

ADRIANO CUCCATO:” mi è piaciuto il contrasto tra i ragazzi che correvano/camminavano sulle mura e poi subito dopo la casa con la scala e le barriere architettoniche, mi è piaciuto il contrasto molto forte”.

ELDA NAVA :” L’autore giovane vede in un domani la sua anzianità e per me la foto che lo rappresenta meglio è la foto dell’anziano con la stampella da una parte e la bimba dall’altra che rappresenta il futuro”.

a-passo-lento00021

LUIGIA FOSSATI :” Mi è piaciuta quella foto con i giovani sul muretto perché anche noi facevamo così”.

EMMA ZAGO :” Anche a me, l’autore ha scritto bene la storia perché riesce a capire quello che proviamo noi anziani. Sono venute (al CDI Costa Bassa) tante persone con interventi esterni, ci hanno parlato della guerra, di argomenti vari, ma questo racconto mi ha colpito più degli altri perché il racconto abbinato alle foto non mi era mai capitato, ai nostri tempi non c’erano queste idee” (ELDA NAVA aggiunge “ si studiava poco e si andava subito a lavorare, si lavorava soltanto”).

A cura di Adele Tedeschi

Cascina Costa Bassa è Centro Diurno per Anziani ed è gestito dalla Cooperativa La Meridiana. La motra A Passo lento è visitabile sino al 4 giugno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code