Acqua, bene da preservare e difendere. La campagna del FAI

di Francesca Milazzo

Il FAI, il Fondo Ambiente Italiano, associazione privata che dal 1975  si batte per proteggere  e far conoscere la bellezza del nostro Paese, lancia una nuova campagna di sensibilizzazione sul bene comune Acqua. La direttiva europea a questo proposito dice che:

L’acqua è il principale elemento presente sulla superficie terrestre e il costituente fondamentale degli organismi viventi. E’ una risorsa per l’umanità, sostiene la prosperità economica e sociale ed è indispensabile per gli ecosistemi naturali e la regolazione del clima.

L’acqua è abbondante sulla terra, quasi il settanta per cento del suolo ne è ricoperto. Ma solo  in una piccolissima parte, pari a al 2,5% è dolce. E, se si escludono i ghiacciai dell’Artico e dell’Antartico ne resta meno dell’uno per cento! Di questa infima parte, pari allo 0,1% è riservato al consumo della popolazione terrestre. Una disponibilità che, oggi, condiziona i cambiamenti climatici che stanno modificando la struttura ecologica del nostro pianeta, incidendo sia sui fattori climatici «primari» come temperatura e umidità, sia su quelli «secondari», come l’evaporazione. Da queste considerazioni allarmanti parte la campagna del FAI. 

www.fondoambiente.it/il-fai/il-fai-che-vigila/salva-l-acqua

La risorsa acqua – denuncia il Fondo Ambiente Italiano – è sempre più scarsa o comunque più costosa. Siamo ricchi di acqua in Italia, ma rischiamo di diventare poveri. Il nostro modello di utilizzo è ancora impostato sull’abbondanza di acqua: un modello intensivo di sfruttamento. E’ necessario e urgente passare dall’emergenza allo sviluppo di una strategia nazionale per l’acqua basata sull’efficienza dell’uso della risorsa.

0 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code