Siena celebra Ambrogio Lorenzetti

di Francesca Milazzo

Sarà una delle più importanti mostre del 2017. Siena celebra  e ricorda uno dei suoi più importanti pittori, se non il più importante: Ambrogio Lorenzetti,(1285-1348), uno dei migliori artisti del Trecento europeo. E, proprio per  l’importanza di questa rassegna, il 20 ottobre a Santa Maria della Scala sarà presente il Capo dello Stato, Sergio Mattarella. 

Chi ama Siena e la storia dell’arte, ricorderà la sua opera più importante: gli affreschi nella Sala dei Nove del Palazzo Pubblico raffiguranti le Allegorie e gli Effetti del buon e del cattivo governo in città e in campagna.

Si tratta di uno grandioso ciclo di pittura murale, databile tra il 1338 e il 1340, disposto su tre pareti. Per la prima volta viene dipinto un paesaggio urbano ed extraurbano. Oltre all’eccezionale interesse artistico, documentario e storico,il Buon e il Cattivo Governo è un’opera di ispirazione etica di grandissima attualità. Un vero e proprio manifesto delle città-stato nella tarda età comunale. Siena conserva la stragrande maggioranza delle opere di Ambrogio. Già dal 2015, anno in cui la città toscana fu Capitale  Italiana della Cultura,  furono avviati restauri conservativi sulle tavole e affreschi del pittore senese come il ciclo pittorico della Cappella di San Galgano a Montesiepi o il Polittico della chiesa di San Pietro in Castelvecchio a Siena. Oltre a questi capolavori, in mostra ci saranno opere provenienti dal Louvre, dalla National Gallery, dalle Gallerie degli Uffizi e dai Musei Vaticani.

La mostra si aprirà al pubblico  il 22 ottobre e chiuderà il 21 gennaio 2018.

http://www.santamariadellascala.com/it/mostre/ambrogio-lorenzetti/

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code