Arriva a Milano la cena sospesa

cena_sospesaPrendendo ispirazione dalla buona prassi del caffè sospeso napoletano, l’arcidiocesi di Milano ha voluto rilanciare attivando, con la gestione operativa di Caritas Ambrosiana, la rete della cena sospesa. Un’iniziativa che sposa appieno i temi profondi di Expo, nutrire il pianeta nella solidarietà e che ha trovato l’immediato patrocinio del Comune di Milano. Tra i testimonial anche lo chef Carlo Cracco.

Nei 28 ristoranti che aderiscono al network “Cena sospesa”, i clienti avranno la possibilità di fare un’offerta che servirà a pagare un pasto a una persona in difficoltà. Il ristoratore che aderisce all’iniziativa esporrà sui tavoli del locale un porta-conto su cui è illustrato il progetto. Il cliente, all’atto del pagamento della cena, potrà fare una donazione depositando all’interno di una teca sigillata con il marchio dell’iniziativa la busta in cui avrà messo l’offerta.

Le donazioni raccolte da Caritas Ambrosiana saranno convertite in Ticket Restaurant® del valore di 10 euro ciascuno che verranno distribuiti alle persone in difficoltà. Le offerte convertite in “cene sospese” saranno distribuite dai 171 Centri di ascolto Caritas presenti nella città di Milano alle famiglie quale strumento che contribuisce, tra gli altri, al superamento di una fase di difficoltà.

L’offerta potrà essere fatta anche on line, scaricando l’applicazione Hype Wallet e inquadrando il QR code stampato sul porta-conto.

“La Cena Sospesa” è anche online sul sito di Caritas Ambrosiana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code