“Enzo Tortora, una ferita italiana” il docufilm di Ambrogio Crespi

Enzo_TortoraIl docufilm “Enzo Tortora, una ferita italiana”, di Ambrogio Crespi prodotto dal Gruppo Datamedia, sarà proiettato il 25 Marzo alle 21.00 nella sala Maddalena (via della Maddalena 7) a Monza. All’evento, promosso dal Comune, saranno presenti il sindaco di Monza Roberto Scanagatti, il regista del film Ambrogio Crespi e l’avvocato di Enzo Tortora (la cui testimonianza è riportata anche nel documentario) Raffaele Della Valle. Il docufilm arriva nel capoluogo brianzolo dopo le presentazioni al Parlamento Europeo, alla Camera dei Deputati a Roma e a Palazzo Marino a Milano.

Il docufilm, in 60 minuti, racconta con uno stile innovativo la vicenda umana e giudiziaria di una delle figure che hanno fatto la storia recente del nostro paese, facendo emergere la grande dignità che ha caratterizzato Enzo Tortora in tutti i momenti della sua vita.

“Con la vicenda di Enzo Tortora – dichiara il sindaco Scanagatti – è stata scritta una triste pagine della storia italiana. Ciò che è accaduto deve continuare a essere da monito. La libertà è il bene più prezioso che tutti i cittadini possiedono. Di Enzo Tortora va ricordata non solo la sua personale tragica vicenda ma anche il suo impegno per la riaffermazione di un importante principio nell’interesse di tutti coloro che, come lui, hanno vissuto sulla propria pelle una profonda ingiustizia”.

Ufficio stampa

Lascia un commento