Accadde Oggi

Igor Stravinskij e la necessità che diventa virtù

di Alessandro Arndt Mucchi

Secondo Hannibal Lecter, il desiderio nasce da quello che osserviamo ogni giorno, ma non è sempre così. Certo bisogna conoscere per desiderare, ma è anche il bisogno a muovere le azioni e far volere il

Saul Bellow e la sua ricerca esistenziale

di Daniela Zanuso

Saul Bellow nasce in Canada nel 1915 da una famiglia  ebraico-lituana emigrata da San Pietroburgo. Ancora bambino, raggiunge clandestinamente, insieme alla madre e ai fratelli, il padre che si era trasferito

Francisco Goya, pittore della realtà storica

di Daniela Annaro

E’ il 30 marzo 1746 quando in casa di José Benito de Goya Franque , a Fuentedos, Saragozza, arriva il quartogenito che prenderà il nome di Francisco José de Goya y Lucientes. Il neonato diventerà uno dei

Buon compleanno, intramontabile Vespa!

vespadi Francesca Radaelli

È il 29 marzo del 1946 quando la Piaggio presenta al pubblico il primo modello di Vespa. Il mitico scooter della casa motociclistica di Sestri Ponente, nato da un progetto dell’ingegnere aeronautico Corradino D’Ascanio,  diventerà uno dei simboli dell’Italia degli anni Cinquanta.

20 marzo 1999: Benigni vince l’oscar per “La vita è bella”

roberto benigniIndimenticabile Benigni. La sera del 20 marzo 1999 Roberto Benigni saltella fra le file del Dolby Theatre di Hollywood fra gli applausi del pubblico e dei super vip presenti alla notte degli oscar. E’ Sofia Loren a dare l’annuncio dell’oscar e a far scattare la scintilla di gioia incontenibile del regista italiano.

Le Idi di marzo e quella frase mai pronunciata

giulio cesareTu quoque Brute, fili mi. Secondo la tradizione questa frase fu pronunciata da Giulio Cesare nel momento in cui venne pugnalato a tradimento, il 15 marzo dell’anno 44 a.C., da un gruppo di congiurati tra cui c’era anche il figlio adottivo Marco Giunio Bruto. Si tratta delle celebri Idi di marzo, divenute sinonimo di tradimento inaspettato e gravissimo, del tradimento di un figlio nei confronti del proprio padre.

Gabriele D’Annunzio, il poeta ‘Vate’

Poeta Vate, esteta, dandy, eroe di guerra, genio del marketing. Tutto questo è stato Gabriele D’Annunzio, che nasceva a Pescara il 12 marzo 1863. All’età di soli sedici anni scrisse una lettera a Giosuè Carducci, all’epoca forse il più celebre tra i poeti italiani: “Anch’io voglio consacrare all’arte vera i baleni più fulgidi del mio ingegno, le forze più potenti della mia vita,

The sound of silence

di Daniela Zanuso

“Hello darkness my old friend” è uno degli incipit più celebri della storia della musica rock, in una delle canzoni simbolo della generazione degli anni Sessanta: The sounds of silence (con la s plurale nella sua prima edizione).

Registrata per la prima volta il 10 marzo del 1964, in versione acustica, faceva parte dell’album di esordio di Simon & Garfunkel.

Charles Bukowski: tra letteratura e ordinaria follia

di Francesca Radaelli

Il 9 marzo 1994 muore a San Pedro, negli Stati Uniti, Charles Bukowski. A ucciderlo, dopo una vita di eccessi, è una leucemia fulminante, a 73 anni. Scrittore cult, poeta, sempre sopra le righe, Bukowski è un

Quel genio di Stanley Kubrick

di Mattia Gelosa

Sarà una frase retorica e abusata, ma nel caso del regista in questione davvero si può affermare che per raccontarlo non bastano le parole di un breve articolo.

Nato il 26 luglio 1928 a New York, Stanley Kubrick è forse il regista simbolo del cinema stesso, un autore capace di muoversi in tutti i generi e di diventare un vero e proprio oggetto di culto per pubblico e critica.

Nasce il Corriere della Sera

di Daniela Annaro

“Comprate, comprate il Corriere della Sera” urlavano gli strilloni in piazza della Scala  a Milano la sera del 5 marzo 1876. Era la prima domenica di Quaresima e, per tradizione, i giornali non uscivano nel giorno di festa e di riposo. Aveva quattro pagine, ne furono vendute 15000 copie e tutto il ricavato andò in beneficienza per non infastidire la concorrenza.

Irriverente e provocatorio Lou Reed

di Daniela Zanuso

“Mi piace scrivere di cose che rappresentano l’umanità. Non conosco altro argomento più importante di questo”.

E’ stato un’icona del rock’n’roll e ha contribuito con la sua musica a mantenere vivo e intatto il vero spirito del

Benedetto Croce, filosofo per la libertà

di Francesca Radaelli

“Un imboscato della storia”. Così Benito Mussolini definì Benedetto Croce. Oggi il filosofo abruzzese nato a Pescasseroli il 25 febbraio 1866 è considerato uno dei maggiori pensatori del Novecento in tutta Europa.

Nasce il Metropolitan Museum of Art

La sera del  20 febbraio 1872  tutta la New York che conta si dà appuntamento  al 681 di Fifth Avenue. Apre al pubblico il MET, come poi tutto il mondo lo avrebbe chiamato, cioè il  Metropolitan  Museum of Art, e, di lì a poco, sarebbe diventato uno dei più importanti musei d’America