Mondo

Palermo raccontata attraverso i contest

La Redazione
Partecipa e vota per raccontare Palermo e i suoi monumenti patrimonio dell’Umanità.
Da una parte il Genio di Palermo, dall’altra la Fondazione Unesco. Lo speciale anno di Palermo Capitale della Cultura 2018 si racconta anche attraverso i contest.

“Ballarò” significa Palermo

La Redazione
Ballarò è un simbolo della rinascita e del cambiamento di Palermo. E’ su questo quartiere che si è posato lo sguardo ammirato dei reali d’Olanda ed è qui che ormai da qualche anno associazioni culturali e sociali sono riuscite a fare rete creando  un lungo calendario di eventi e progetti
 

Dove abita la felicità ?

La Redazione

Che i soldi non facessero la felicità già lo sapevano. Ora ne riceviamo conferma dal World Happiness Report delle Nazioni Unite, che è la classifica annuale dei Paesi più felici.  Diffusa in occasione della Giornata Mondiale della Felicità che si celebra  oggi 20 marzo, il report del 2018 mette sul podio la Finlandia

Quel che resta del Sessantotto

di Laurenzo Ticca

Ce n’est  qu’un debut  continuons le combat” (Non è che l’inizio, continuiamo a combattere). Bello, no?  Era il maggio 1968, era la Sorbona, era Parigi.  La società francese prendeva  fuoco.

Attivismo aziendale: la partecipazione aumenta

di Daniela Zanuso

Da sempre si discute sul ruolo del leader di impresa.  Alcuni  ritengono che sia dovere di un manager portare  utili e far crescere la società per cui lavora. Questo crea risorse da investire e quindi

Post voto: un bel rebus

di Fabrizio Annaro

Ho sentito tanti commenti ne ho letti altrettanti sono giunto alla conclusione che lo sport preferito dagli italiani sia commentare, partecipare, cioè dedicarsi a quell’esercizio infinito di dire la propria su qualsiasi fatto e notizia inerente alla politica, allo sport, alla moda, al costume, alle malattie, agli stili di vita. Insomma su tutto. Una volta in piazza Duomo a Milano si ritrovavano i pensionati.

Tre Papi visti da vicino

di Claudio Pollastri

Il 13 marzo di cinque anni fa Jorge Mario Bergoglio diventava Papa Francesco, il primo Pontefice ad avere il coraggio di prendere il nome del Poverello d’Assisi. C’ero quella sera in Piazza San Pietro.

Palermo capitale della cultura 2018

La Redazione

Dopo il prestigioso riconoscimento dell’Unesco, che considera Palermo patrimonio dell’umanità, è la volta dell’ambita benemerenza: Palermo città  “Capitale della cultura 2018”.

Facciamo pace grazie allo sport

 

La Redazione

Giorni fa è stato finalmente raggiunto un accordo tra i rappresentanti delle due Coree. A febbraio, la Corea del Nord invierà i propri atleti nella Corea del Sud in occasione dei Giochi Olimpici invernali. Una vittoria dello sport, un risultato insperato fino a qualche tempo fa.

La Costituzione Italiana compie 70 anni

di Laurenzo Ticca

1948. La Seconda Guerra Mondiale è finita da tre anni. Il costo umano e materiale è  impressionante . Sulle macerie di quella tragedia  nascono  istituzioni che avrebbero dovuto scongiurare un nuovo bagno di sangue.

One Love Manchester: l’amore, alla fine, vince sempre

di Safia Zappa

Evento da ricordare in questo 2017 è sicuramente la risposta all’attentato del 22 maggio a Manchester, alla fine del concerto della cantante pop Ariana Grande. Scooter Braun, manager dell’artista, ha promosso un’iniziativa molto coraggiosa: dopo poche settimane ha riproposto un concerto a Manchester, il cui incasso è stato devoluto in beneficienza.

What3words: tre parole e ti trovo

di Daniela Zanuso

What3words (in italiano “quali tre parole”) è un sistema di geocoding che serve a comunicare le coordinate geografiche. La startup è nata nel 2013 da un’idea di Christofer Sheldrick, un ragazzo inglese che ha

Spagna e Portogallo: così vicine e così diverse

di Matteo Arosio

Di quello che è successo e ancora sta succedendo negli ultimi due mesi in una parte della penisola iberica ne abbiamo parlato in tanti, forse troppo, ma forse non abbastanza approfonditamente. Ora, dopo quasi due

Non trasferite i Rohingya su un’isola inabitabile

Amnesty International ha chiesto al governo del Bangladesh di abbandonare il progetto che prevede di trasferire oltre 100.000 rifugiati rohingya su un’isola inabitabile.

Il 28 novembre il governo di Dacca ha approvato uno stanziamento equivalente a 280 milioni di dollari per