Cultura

La rovesciata

rovesciataHanno perso palla, l’ha recuperata Gianluca e ha allargato per Enzo, che vola sulla fascia col poco fiato che ancora gli resta. Tu sei dalla parte opposta, lontano quanto basta per non provarci, ma molli la marcatura e decidi di seguire l’azione. L’urlo che senti, appena inizi a correre, non è  l’incitamento di un tifoso, è il mister che s’incazza.

Un incontro speciale

Secondo appuntamento con Aldo Germani e con la sua rubrica Eccezioni 

“Le eccezioni sono piccoli tasselli  che muovono la storia: un incontro speciale, un gol in rovesciata, un bacio rubato…”

Riflesso di due sedie a Sali, Isola di Dugi Otok, Croazia.Un incontro speciale

Sei arrivato col fiato corto, in ritardo come al solito, giocandoti l’anticipo per parcheggiare  sulle strisce bianche perché pagare le blu ti dà sempre fastidio. L’ultimo pezzo fatto di corsa, l’ombrello buttato per terra, accanto alla cesta già piena, e le porte che si sono messe a scorrere lente. 

L’indagine dell’ispettore Ferraro

Nelle mani di DioMilano, la scuola, l’immigrazione: questi i temi intorno ai quali ruota il racconto che Biondillo ha scritto per celebrare i dieci anni dalla pubblicazione del suo primo romanzo, “Per cosa si uccide”.

A condurre questa indagine c’è sempre lui, Michele Ferraro, ispettore al commissariato di Quarto Oggiaro, poliziotto abile e radicato nel territorio, uomo della porta accanto.

Eccezioni

aldo-1_webDa oggi una nuova rubrica curata da Aldo Germani: “Eccezioni”. Aldo Germani è di Seregno, scrittore esordiente, autore del romanzo “Le quattro del mattino”.

“Le eccezioni sono piccoli tasselli  che muovono la storia: un incontro speciale, un gol in rovesciata, un bacio rubato”

Non Dire

Non Dire - Golem Edizioni“Non dire, non guardare, non pronunciare mai”. L’eco di queste parole mi ha accompagnata durante tutta la lettura di questo romanzo.
La vicenda si svolge nel nostro tempo, ma affonda le sue radici nell’ Antica Persia, e, in seguito, nella storia di un manoscritto; custodito, originariamente, dai Templari. Le parole che non si devono assolutamente

1° giugno 1970: addio a Giuseppe Ungaretti

Giuseppe_Ungaretti“Io credo che non vi possa essere né sincerità né verità in un’opera d’arte se in primo luogo in tale opera d’arte non vi sia una confessione” affermava Giuseppe Ungaretti ogniqualvolta gli fosse chiesto quale fosse il carattere della propria poesia, sottolineandone così il carattere fortemente autobiografico. L’arte come esperienza assoluta e totale,

30 maggio 1960: muore Boris Pasternak, autore de Il Dottor Zivago

Boris PasternakUn unico romanzo, e un premio Nobel ritirato 31 anni dopo, per mano del figlio, che dedicò la vita alla memoria del padre. È la storia di Boris Pasternak, morto in povertà, in condizioni degradanti e di isolamento il 30 maggio del 1960, scegliendo, seppur con velate costrizioni, la sua patria, al

Lissone: presentata la nuova edizione di Libritudine

DSC_0844_5Da giovedì 12 a domenica 15 giugno la sesta edizione del Festival del Libro “Libritudine 2014”, organizzato dalla città di Lissone. Incontri con gli autori, presentazioni, reading, workshop, musica, con la presenza di numerosi autori nazionali e del territorio. Il libro e la lettura si danno appuntamento a Lissone (MB), con la

Il BENE fa notizia?

libro1BENE IN VISTA. A pochi giorni dalla chiusura del Salone  Internazionale del Libro di Torino, pubblichiamo la riflessione di Aldo Germani giovane scrittore, autore de “Le quattro del mattino“, romanzo  presentato alla XXVII edizione del Salone.

La superstizione è una cosa seria

intesa4_webDalla redazione RSD Simona Sorge di Inzago

La compagnia teatrale “L’Intesa”, ci ha deliziato e divertiti con la commedia “La superstizione è una cosa seria”, commedia in due atti messa  in scena al cineteatro Giglio di Inzago gremito di persone. 

Giornata Internazionale contro l’Omofobia

imagesSono passati solo 14 anni dal momento in cui l’Organizzazione mondiale della Sanità depennò dalle liste delle malattie mentali l’omosessualità. Un traguardo travagliato, ma profondamente concreto. Così, per ricordare questa storica decisione, nel 2007 l’Unione Europea ha indetto per il 17 maggio di ogni anno la

In gol con Papa Francesco

in-gol-con_papa_francesco-wQueste pagine raccolgono le parole che Papa Francesco ha rivolto in varie circostanze all’uomo d’oggi, spesso, ma non solo, in occasione di manifestazioni ed eventi sportivi. Si tratta di parole molto intense, sempre capaci di mettere in luce i grandi valori che stanno nascosti anche dietro il semplice calciare il pallone.

La moglie del sarto

LA MOGLIE DEL SARTO. Uniti per salvare la sartoria

Dopo la morte del marito che svolgeva la professione di sarto, Rosetta  interpretata da Maria Grazia Cucinotta, viene abbandonata da tutti, e deve combattere, accanto alla figlia Sofia, per difendere la sua dignità e la sartoria di famiglia.  L’assessore Cordaro vuole però comprare tutti i palazzi del borgo medievale per poterli trasformare in alberghi di lusso.

Scienza e società: la nuova biologia a DNA espanso

basi nucleotidicheQualche giorno fa sulla prestigiosa rivista Nature è apparsa la scoperta di un gruppo di americani dello Scripps Research Institute guidati dal biochimico Floyd Romesberg che ha prodotto in laboratorio un batterio Escherichia Coli (che si trova normalmente nel nostro intestino) “semisintetico” ossia modificato in modo da

Giornata mondiale del libro

renoirLibro: piacere, passione, compagnia,  avventura, viaggio, realtà, fantasia, percorso dentro altre vite, altre storie, altri pensieri e sentimenti. Leggere per imparare, per crescere, per capire, per divertirsi, per riflettere,  per allargare gli spazi della mente e della coscienza, per farsi domande, per darsi risposte, per rendere il

Youtopia: una città dove gli opposti si incontrano

gionata de stefanisInnovazione e tradizione, profitto e benessere. Sembrerà strano aprire con questa riflessione: in anni in cui le giovani generazioni esibiscono un certo vittimismo nei confronti di quelle passate, dei loro padri e dei loro nonni che, per usare una metafora culinaria non casuale, sono andati per molte sere a fila al ristorante

“Una guerra epocale”. Mostra fotografica sulla Grande Guerra

In collaborazione con Ilaria e Alessandra, bloggers di Culturefor.com

guerra epocaleLa mostra, esposta in questi mesi e curata da Alessandro Luigi Perna, tratta un tema molto delicato: a 100 anni di distanza dallo scoppio della Prima Guerra Mondiale, la Casa di Vetro ha deciso – in collaborazione con Effe&Ci – di esporre 54 foto raccolte in archivi inglesi, francesi e tedeschi, scattate durante la guerra