giovani

Io sono antifascista

di Paola Biffi

Più mi avvicino alla realtà della mia vita, più costruisco il mio futuro, più persone incontro e più mi rendo conto di quanto il non avere certezze a volte, spesso, giustifica il nostro egoismo.
Individualismo post-moderno, è forse una maniera più intellettuale di dire indifferenza.

Lettera ad Alberto Caspani*

Buongiorno Alberto,

ti scrivo per necessità, d’altronde solo per bisogno scrivo e quando non è per bisogno pongo tra le mie righe ugualmente tutto ciò che mi pervade. Ecco Alberto, la necessità di cui parlo ha radici in quanto sto recentemente vivendo, perché trovar uomini come te di questi tempi è raro, ma oserei addirittura dire unico. 

Campi estivi: vacanze alternative

di Daniela Zanuso

Zaino in spalla e un grande desiderio di rimboccarsi le maniche. Di solito, e soprattutto per i giovani, le vacanze estive sono sinonimo di divertimento. Ma c’è anche chi sceglie di fare delle propria estate un momento per andare in missione ad aiutare i bisognosi.

Federica e il servizio civile: imparare dagli anziani

di Fabrizio Annaro

Federica 25 anni, diplomata presso il Liceo Psicopedagogico (oggi Liceo delle Scienze Umane) e diplomata O.S.S. (Operatore Socio Sanitario), studia Scienze Infermieristiche presso l’Università degli Studi di Milano. Abita a Concorezzo e svolge il Servizio Civile Nazionale al Centro San Pietro della cooperativa La Meridiana di Monza.

Come nasce una start up di successo

di Francesca Radaelli

Start up. La parola evoca idee innovative, dinamismo,  giovani che si mettono in gioco. Di giovani se ne sono visti parecchi giovedì 4 maggio alla serata organizzata, sul tema, dalla sezione monzese dell’Ucid (Unione cristiana imprenditori e dirigenti) nella suggestiva e accogliente cornice dell’ Antico Ristorante Fossati a Canonica di Triuggio. Ospite speciale della serata è stato Alessandro Andreozzi, fondatore insieme a Federico Pozzi Chiesa di

Girare il mondo…da volontari

di Francesca Radaelli

Un’estate alternativa e costruttiva. Un viaggio in paesi lontani nel senso più vero della parola. Sono sempre più numerose le associazioni e gli enti no profit che ogni anno propongono campi di volontariato e lavoro estivo in Italia e in tutto il mondo, a giovani e meno giovani che decidono di non accontentarsi di una

Di incidenti stradali e abuso minorile

di Claudia Terragni

Un bambino abusato su tre diventa un genitore abusante. Questa è solo una delle conseguenze comportamentali dell’abuso sessuale infantile. A questo si aggiungono atti antisociali o criminali, prostituzione, gravidanze precoci, tentativi di suicidio, abuso di alcol e droga, abuso coniugale, problemi alimentari.

I 30 anni di Erasmus e i suoi numeri

Ha compiuto 30 anni il programma Erasmus (acronimo di European Region Action Scheme for the Mobility of University Student) se la sua portata, è notevolmente aumentata, passando dagli 11 paesi del 1987 agli attuali 33  (tutti i 28 Stati membri più la Turchia, l’ex Repubblica jugoslava di Macedonia, la Norvegia, l’Islanda e il Liechtenstein).

Extasis

campo-di-granoNel gentil soffio del vento di maggio, là dove i campi si tingono di spumeggianti accenti d’estate ormai prossima, volteggia un foglio, invecchiato, ormai solo con le proprie storie, racconti di antiche avventure o glorie o emozioni passate, che forse nessuno leggerà mai. V’è poi una giovane, i cui capelli si mischiano con il tramonto, che

I giovani sono ottimisti, nonostante tutto

giovanidi Ilaria Beretta

Cosa ne pensano del futuro l’hanno chiesto direttamente a 26mila giovani di tutte le nazionalità, in un anno di ricerca il cui risultato è un rapporto che valuta le aspettative dei ragazzi tra i 18 e i 35 anni. Firmato dal World Economic Forum, dallo Sharper Survey 2016

Lele superstar

twitter-292994_960_720

di Claudia Terragni

Dicono che la fama orami sia accessibile a tutti. Puoi caricare video su Youtube in cui racconti la tua banalissima giornata e diventare uno youtuber, puoi mettere una foto di come ti sei vestita, piazzarla su

Spacciatore di culture

di Paola Biffi

Bill è un ragazzo silenzioso, di quelli che prima di parlare, pensano.
La sua famiglia ha radici che ricoprono buona parte del globo: il papà è siculo, la mamma di Washington, i

Diario dal Libano VIII: la fine

libano-diario7

di Claudia Terragni

28 Agosto 2016. Inutile dire che è difficile raccontare tutto in due minuti. Ogni giorno amici, parenti, conoscenti più e meno vicini se ne escono con la domanda fatidica: “Allora?! Com’è andata in Libano?”.

Diario dal Libano VII: in bici a Sabra e Chatila

bike-190483_960_720di Claudia Terragni

Domenica 14 Agosto 2016. A Padova ci sono biciclette ovunque. Girano tutti in bici: universitari, bambini, anziani, da soli o in due, su vetture più o meno scassate. Sotto la pioggia e con il sole, la bici è una

Diario dal Libano VI: il canto di Mohammed

14194252_10208796301936577_1600639944_n

di Claudia Terragni

Giovedì 11 Agosto 2016. Mohammed ha deciso di cantare per noi. Dopo una decina di canzoni di De Andrè e Beatles strimpellate con la chitarra, è il suo turno. Ci ha raggiunto dopo cena nel nostro appartamento

Diario dal Libano V: tra i cedri le domestiche

The_Help_film

di Claudia Terragni

The Help è un film del 2009 diretto da Tate Taylor. Ha avuto uno strepitoso successo e solo negli Stati Uniti ha incassato più di 160 milioni di dollari. Anche in Italia è diventato molto popolare anche tra i ragazzi

Diario dal Libano IV: una Beirut senza schemi

WP_20160806_17_39_11_Pro

di Claudia Terragni

Sabato 6 Agosto 2016. L’autista del taxi numero 31 è decisamente il più spericolato. Per le vie di Beirut si rischia la vita a ogni curva. I semafori, le corsie, i sensi unici sono tutte convenzioni occasionali. Ridicolo

Diario dal Libano III: un ordine nuovo

water-815271_960_720

di Claudia Terragni

23 agosto 2016. Mi piacciono i temporali. Ti colgono sempre alla sprovvista. Quando sei in giro in bici e sicuramente non hai con te l’ombrello, quando sei immerso nello studio e sobbalzi al rimbombare del primo