rubriche

Il gigante dorme ancora

di Alfredo Somoza

Ora che Lula è in prigione è tempo di bilanci e di prospettiva. Il dibattito sui limiti della magistratura quando fa supplenza della politica è sempre attuale. Ieri per l’Italia, oggi per il Brasile, il punto di partenza è sempre lo stesso: una classe politica logorata che si aggrappa al potere spartendosi il bottino

La demenza non cancella la Vita

di Roberto Dominici

Negli ultimi dieci anni il modo in cui pensiamo alle demenze ha subito importanti cambiamenti. Per molto tempo è prevalso un modello biomedico e neuropsicologico che considera la malattia in termini diagnostico-descrittivi, ma ciò ha comportato il mancato riconoscimento dell’esperienza vissuta dalla persona stessa e dai suoi familiari,

La fabbrica del cibo globale

di Alfredo Somoza

Il rapporto sull’agricoltura statunitense nel 2017 appena elaborato dal Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti (USDA) conferma le evoluzioni in corso tra i grandi Paesi produttori di alimenti: una cerchia ristretta di Stati che garantisce la disponibilità di cibo sul pianeta.

L’energia del futuro

di Alfredo Somoza

Il litio è il più leggero dei metalli. Abbondante in natura, ma fortemente concentrato in poche regioni del pianeta, ha cominciato a essere usato in tempi recenti. È stato scoperto dall’industria bellica convenzionale durante la Seconda Guerra Mondiale per poi diventare vitale nella fabbricazione di ordigni nucleari.

Il futuro prossimo

di Alfredo Somoza

Le diseguaglianze sono tornate di moda. Non perché fossero scomparse, ovviamente, ma perché sono ritornate a essere materia di studio. Parte del merito va all’economista francese Thomas Piketty, che con la sua monumentale opera Il capitale nel XXI secolo, diventata incredibilmente un best seller mondiale,

Il segreto intangibile

di Alfredo Somoza

Un paio d’anni fa sembrava fatta: il segreto bancario era finito, o almeno questi erano i titoli sui giornali. E le notizie avevano un fondamento apparentemente solido.

L’amico americano

di Alfredo Somoza

A Pechino circola la battuta secondo cui il migliore alleato dei cinesi sarebbe Donald Trump. Proprio il presidente che voleva punire la Cina per via del grande disavanzo commerciale che il Paese asiatico

Psichiatria oggi: quali soluzioni

di Roberto Dominici e Simona Monguzzi

Il giorno 10 Febbraio si terrà presso Palazzo Terragni a Lissone un convegno dal titolo “Psichiatria oggi: quali sono le soluzione efficaci e come valutarne i risultati” organizzato da ARAL, Associazione Ricerca Alzheimer Lissone, e dall’Associazione di Promozione Sociale “Giulia e Matteo”, operante anch’essa sul territorio di Lissone e provincia.

Ora e sempre petrolio?

di Alfredo Somoza

L’agenzia dell’OCSE per l’energia, l’AIE, ha appena pubblicato uno studio che indica chiaramente quali sono stati i vincitori e i vinti nella guerra del petrolio in corso da tempo tra gli storici produttori dell’OPEC e

Facebook alza bandiera bianca

di Alfredo Somoza

Adam Smith, il filosofo scozzese vissuto nel XVIII secolo e ritenuto padre della scienza economica, nei suoi scritti prese in considerazione l’eventualità che i mercanti e gli industriali potessero decidere di trasferire le

L’anno che si chiude

di Alfredo Somoza

Il 2017 che si chiude è stato un anno ricco di eventi internazionali, di svolte e di sorprese. Il conflitto mediorientale ha prodotto ancora morti e distruzione: ma, se fino al 2015 il protagonista era stato l’ISIS, dal 2016 sono tornate in campo le potenze mondiali, Stati Uniti e soprattutto Russia.

Longevità in Salute

di Roberto Dominici

Il mito dell’eterna giovinezza, dell’elisir di lunga vita, ha sempre affascinato la letterature e l’arte di ogni epoca e di ogni tempo; si riscontra nei miti di molte culture solitamente intesa come il dono esclusivo degli

Ovunque sei

di Valeria Savio

Marta Valtorta, giornalista monzese, sta vivendo con entusiasmo la sua relazione sentimentale con il giovane carabiniere Tony Nardone, con cui è fidanzata da poco. Si sono incontrati durante un’indagine che coinvolgeva Elma, un’amica di Marta perseguitata dall’ex marito, Tarik Mulavic, un criminale incallito.

Gratta e perdi – Anziani, fragilità e gioco d’azzardo

di Valeria Savio

Anziani, tagliati fuori dal processo produttivo dopo aver raggiunto l’età del pensionamento, troppo spesso soli, lontani dai figli, costretti a vivere in un ambiente cittadino in cui la velocità dei ritmi non coincide più con la loro capacità di adeguamento.

Vanno in cerca di nuovi equilibri, combattono contro gli spettri della depressione e della malattia, inseguendo qualcosa che possa dare un senso alle giornate,

Un testamento che conferma la storia

 di Alfredo Somoza

Come quando negli Stati Uniti si aprono gli archivi di Stato perché sono passati 25 anni dai fatti, e si possono leggere documenti che chiariscono passaggi importanti del recente passato, la pubblicazione del testamento del Venerabile Licio Gelli conferma molti fatti conosciuti, ma mai verificati in modo inequivocabile.

Il Dono che dà Vita

di Roberto Dominici

Esattamente cinquant’anni fa il 3 dicembre 1967, fu eseguito Il primo trapianto di cuore umano al mondo, dal chirurgo sudafricano Christiaan Barnard all’ospedale Groote Schuur di Città del Capo, su Louis Washkansky, di 55 anni, che soffriva di diabete e di una grave malattia cardiaca.

Un immenso canto di pace

di Enzo Biffi

Diamo una possibilità alla pace, pacifichiamoci.

Qualche anno fa, un bel giorno di febbraio, milioni di uomini e donne  riempirono le piazze di tutto il mondo con un immenso slogan contro la guerra in Iraq: “non in nostro nome“. Quel canto pur schiarendo i cieli di cento città, non entrò nelle case dei signori della guerra.

Venerdì nero

 

di Alfredo Somoza

Senza nemmeno accorgerci, il calendario delle festività del mondo sta cambiando. Perdono di significato le feste di tradizione religiosa o patriottiche, mentre vanno per la maggiore feste posticce o addirittura eventi globali basati solo sul consumo.

Brava gente

di Enzo Biffi

Il palazzo più alto del quartiere si riempì di lavatrici e televisioni in bianco e nero. Poi vennero i tramonti mai visti da così in alto, da offrire ai primi inquilini. Gente del posto che abitava li sotto in  case di ringhiera, con bagno in comune e tramonti bassi. Gli anni sessanta iniziarono così,  alti i palazzi, alti i consumi e  alto l’ottimismo.