scaccomatto

Cominciamo con l’essere onesti…

SofocleCominciamo con l’essere onesti, anche perché nell’occasione di cui parlerò non lo sono stato: ho cercato io Scientology, simulando pure che l’incontro fosse quasi casuale. Non mi hanno cercato loro nel tentativo di lasciarmi volantini o di benedirmi la casa.

A Stellapolare si inizia a…”far rumore”

urloAnche quest’anno in occasione di “Far rumore” – manifestazione che ha come mission combattere lo stigma della malattia psichiatrica attraverso le arti – sono tantissimi gli spettacoli, le mostre e gli eventi in programma.

Amore Mio

donne_diadePurtroppo la violenza e le molestie nei confronti delle donne sono fenomeni in crescita esponenziale, così come lo stalking, da poco riconosciuto dalla Legge come reato: la donna subisce l’incubo di dover cambiare abitudini e stili di vita a causa della presenza di un impostore, un persecutore, intorno alle cui azioni minatorie, fisiche o psichiche che siano,

La Porta ci interroga

pime09Sabato 17 ottobre Scaccomatto ha partecipato all’evento che ha accompagnato la Porta del Dialogo, l’opera realizzata da Enzo Biffi, al Pime di Monza. Prima di intervistare l’artista e ammirare l’opera, la redazione ha riflettuto sul significato della parola “porta”. Questi i pensieri, tradotti in (bellissime) parole.

Scrivere con la luce

img_0475Il gruppo affiatato della redazione Scaccomatto si trova per discutere di obiettivi, argomenti, interviste, progetti per la ripresa di settembre. Memori della visita alla mostra, così coinvolgente, del celebre fotografo Giovanni Gastel “Le 100 facce della musica italiana” ospitata a Villa Reale di Monza, riflettiamo sull’importanza dell’immagine quale strumento di comunicazione immediata, e talvolta più incisivo ed espressivo della parola stessa. 

Escher, una genialità da comprendere

escher_sferaMariaelena e Mattia ci raccontano le loro emozioni dopo aver visitato, pochi giorni fa, “Escher”, la mostra dedicata all’incisore e grafico olandese Maurits Cornelis Escher, ospitata a Palazzo Reale di Milano fino al 22 gennaio 2017.

Hop hop cavallo, hop hop

unknownCe lo avevano promesso che sarebbero tornati dalle vacanze ancora più carichi. E rieccoli, a settembre, con la loro prima intervista post-rientro. Dopo la pausa estiva la redazione di Scaccomatto non ha perso tempo e si è subito messa al lavoro con un’intervista al grande Mino, “una grande persona” che da diversi anni si occupa di rieducazione equestre al CER Onlus di Monza.

Buone vacanze, tra sogni e realtà

lago-barcheCarissimi lettori de Il Dialogo di Monza,

c’è chi è in vacanza, chi è già stato, e chi è in procinto di partire, o chi sfortunatamente non ci andrà. La vacanza è proprio l’idea di evasione, cambiare aria, fare esperienza di viaggio anche se solo per pochi giorni. Noi della redazione ci fermeremo per tutto il fatidico mese di agosto. 

Forza o debolezza?

museo-della-follia00018Leggendo la biografia di Domenico Quirico, giornalista di guerra del quotidiano La Stampa, imprigionato in Siria per cinque mesi, gli ho immediatamente associato l’immagine di un eroe, di una persona talmente forte da perdonare i suoi sequestratori perché, se così non fosse, sarebbe ancora loro prigioniero.

Prigionie

default-aspxQualche settimana fa la redazione di Scaccomatto ha intervistato telefonicamente il giornalista Domenico Quirico, inviato di guerra del quotidiano torinese La Stampa, rapito in Siria nell’aprile 2013 e liberato dopo 5 mesi di prigionia. 

Fabrizio Pirovano, il re di Monza

Autodromo MonzaCon questo articolo, scritto da lui, diamo il benvenuto nella redazione di Scaccomatto a Mattia!

 

Il “re di Monza”, amichevolmente “Il Piro”. Quante volte l’ho incontrato per il paddock con la sua “Graziella”, la sua mitica bicicletta.

Quando viaggiamo in auto

autostrada-del-sole-1Scaccomatto continua a crescere e ad arricchirsi. Diamo il benvenuto ad Andrea, la nuova “penna” della nostra redazione! Ecco il suo primo articolo. 

Una nuova Stella nella nostra redazione

logo novo mill- PICCOLOTutta la redazione di Scaccomatto dà il benvenuto a Monica! Questi sono due articoli scritti da lei e dedicati alle sua nuove avventure all’interno del centro Stellapolare e della redazione di Scaccomatto.

Giovanni Gastel, un fotografo poliedrico

gastelPresso la Villa Reale di Monza è stata allestita la mostra di Giovanni Gastel, celebre fotografo di moda. In realtà, l’esposizione non sfiora minimamente il tema dell’alta moda, bensì quello della musica italiana. Gastel aveva infatti aderito ad un progetto della rivista Rolling Stones, per un’edizione speciale dedicata a Pino Daniele (“si tratta del suo ultimo ritratto, ma la sua musica non sarà mai ultima”) dal titolo “Le cento facce della musica italiana – da Vasco ai Verdena, da Jovanotti a Ligabue, da Mina a Marrakesh. Il suono di un paese meraviglioso come non l’avete mai visto”.

La Croce di Lampedusa

Croce di LampedusaQuando osserviamo e contempliamo la Croce di Gesù ripensiamo alla sofferenza disumana che Egli ha provato. Gesù è Dio fatto uomo, innocente tra gli innocenti, e guardandoci dal cielo ci abbraccia. Davanti a Dio siamo tutti fratelli! Lui non prova indifferenza di fronte alla sofferenza dei suoi Figli e sul Suo esempio dovremmo accogliere tra le nostre braccia i profughi dell’Egitto, della Libia, della Siria, ecc. Ecco cosa simboleggia per me la Croce di Lampedusa.

“ESP”, una novità per la salute mentale

scaccomatto_2Chi è e di che cosa si occupa l’ESP? ESP significa utente esperto. Ma esperto di che cosa?

L’utente esperto è colui il quale ha vissuto e continua a vivere una vita minata da psicosi di vario genere, ma che ha imparato a gestire la propria malattia mettendosi a disposizione degli utenti di cooperative o centri diurni che al contrario non sono ancora in grado di farlo.

Intervista al cinema

cinema1Anche quest’anno i “ragazzi” della redazione di Scacco Matto si sono messi in gioco al teatro Villoresi di Monza, martedì 22 marzo, ponendo dei quesiti al professor Aurelio Tagliabue, dopo la visione del film “Padri e figlie” di Gabriele Muccino.

Standing ovation

Marchio-Teatro-Binario-7_130[1]Standing ovation per gli attori di Stellapolare che si sono esibiti in una splendida performance dal titolo “Un sogno fuori dalla cornice”, giovedì 10 marzo al Binario 7 di Monza.