senzaconfini

Grazie Italia!

migranti-grazieitaliadi Daniela Zanuso

Il tema è stato l’accoglienza, i percorsi di insegnamento della lingua italiana, i processi di integrazione sociale  dei migranti e richiedenti asilo, con particolare attenzione alla motivazione. Se ne è parlato a Monza, sabato 26 presso la sede della provincia di Monza e Brianza dove si è tenuto il secondo convegno annuale su questo tema.

La porta per un nuovo mondo

porta-africaSabato  26 novembre presso la sede della Provincia di Monza e Brianza di  Via Grigna 13,- Monza,  dalle 9.00 alle 13.00 si svolgerà un convegno   sul tema dell’apprendimento, una riflessioni sul tema della motivazione nei percorsi d’insegnamento della lingua italiana e di integrazione sociale rivolti a migranti e richiedenti asilo.

Il ritorno del medico di Lampedusa in Brianza

pietrobartolo00003Sono uomini, donne, bambini. Ognuno ha un nome: Kebrat, Jasmine, Favour, Omar, Mustafa… Li vede arrivare tutti, e si prende cura di tutti. Uno per uno. Uomini, donne, bambini. In 25 anni a Lampedusa ne sono sbarcati circa 300mila, ma per Pietro Bartolo, medico dell’isola, non sono né migranti né

La Brianza incontra Lampedusa

di Silvia Tosetti

il medico di LampedusaA maggio, in occasione dell’arrivo della Croce di Lampedusa organizzato dalla Caritas di Monza, Pietro Bartolo, medico dell’isola siciliana, aveva portato per la prima volta la sua testimonianza a Monza, incontrando in Duomo centinaia di persone e raccontando il suo lavoro di dottore a Lampedusa. Cinque mesi dopo, torna in Brianza: giovedì 27 a Seveso e

A Monza la dodicesima veglia per la pace

paceSi terrà mercoledì 21 settembre dalle 20.45 alle 22.00 circa – all’aperto davanti al palazzo del Municipio di Monza –  la dodicesima edizione della Veglia interreligiosa di preghiera per la pace nel mondo, promossa dalla UPF – Universal Peace Federation e dalla Federazione delle Donne per la Pace insieme ad altre associazioni, con

Rapporto immigrazione 25ª edizione

incontroChe cosa ti è successo, Europa umanistica, paladina dei diritti dell’uomo, della democrazia e della libertà? Che cosa ti è successo, Europa terra di poeti, filosofi, artisti, musicisti, letterati? Che cosa ti è successo, Europa madre di popoli e nazioni, madre di grandi uomini e donne che hanno saputo difendere e dare la vita per la dignità dei loro fratelli?”. 

Trofeo della Pace: vince lo sport che unisce

trofeo pace sitoAlla fine ha vinto ancora una volta lo sport, quello migliore. E non stiamo parlando di Italia – Spagna. Domenica 26 giugno, infatti, proprio alla vigilia della partita della nazionale italiana agli Europei di Francia, a Monza si è svolta la giornata conclusiva del Trofeo della Pace, che

“Dal mare e dalla terra”

dalmare-terra01Le migrazioni non sono un flusso inarrestabile, incontrollabile e ingovernabile di persone. Non si possono fermare né si fermeranno. Sebbene in questi anni si sia registrato il più alto incremento dalla Seconda Guerra Mondiale, non sono un’emergenza ma un fenomeno strutturale. Eppure l’opinione pubblica pensa esattamente il contrario, e

Trofeo della Pace, domenica 26 giugno le finali

trofeo pace“Lo sport ha il potere di cambiare il mondo, di unire la gente. Parla una lingua che tutti capiscono”, disse una volta Nelson Mandela. Da 11 anni a questa parte questo accade anche a Monza, non solo in occasione delle partite degli Europei di calcio in tv, ma soprattutto  grazie al Trofeo della Pace

Dal mare e dalla terra

mare-spiaggiaIn occasione della giornata mondiale del Rifugiato, mercoledì 22 giugno ore 17,30, presso l’ Oasi San Gerardo, via Gerardo dei Tintori 18 – Monza, i giornalisti di Monza e Brianza (e non solo) si confronteranno sul tema Rifugiati e Migrazione. Lo faranno subito dopo la presentazione del IV Report, “Dal mare e dalla terra

E-state con loro

profughi-4“E-state con loro”. Si intitola così la nuova iniziativa dedicata all’accoglienza dei migranti avviata dalla Diocesi di Milano. ‘Loro’ sono i profughi che si prevede continueranno ad approdare in Italia, nei mesi prossimi, ancora più numerosi per via dell’aumento previsto degli sbarchi.

Trofeo della Pace: al via gli allenamenti

trofeo-pace4Arrivano in bicicletta, con magliette colorate addosso e nei sorrisi tutto il buon umore che il sole primaverile ha il potere di regalare. La maggior parte di loro ha la pelle nera, tutti una gran voglia di prendere i palloni, iniziare a correre sull’erba e dare il via alla mattinata di allenamento.

Una Carta per la buona accoglienza

migranti“Sarà la sfida dei prossimi anni. Accogliere e integrare persone in fuga dalla miseria o dalla guerra è un impegno a cui nessun Paese può sottrarsi”. Inizia con questa constatazione il comunicato rilasciato ieri 18 maggio da Ministero dell’Interno, Anci e Alleanza cooperative sociali per annunciare la firma della Carta per la buona accoglienza delle persone migranti,

La musicoterapia entra nei campi profughi

musicoterapia-libanoVivono in uno dei campi profughi più grandi del Libano, ma per Fatmir e Osama – rispettivamente dieci e dodici anni – la vita nelle tendopoli è ancora più dura. Ai due bambini sono stati diagnosticati disturbi a livello neurologico

Un sindaco musulmano a Londra

Sadiq_Khan“Non avrei mai immaginato di poter diventare sindaco di Londra”. Sadiq Khan,  45 anni, parlamentare del Partito Laburista, ha ottenuto il 57% dei voti alle elezioni municipali della capitale del Regno Unito, diventando il primo  sindaco musulmano di una capitale europea.

Corridoi per l’accoglienza

corridoi_umanitariLetteralmente significa “luogo dove si corre”. Ma la prima cosa che viene in mente quando la si sente pronunciare non è certo una gara podistica. La parola corridoio evoca soprattutto un passaggio stretto, magari un po’ buio, eppure possibile, sicuro e necessario a collegare tra loro stanze o luoghi che altrimenti rimarrebbero isole inaccessibili.

Immigrazione e nuovi cittadini

IMG_8489Si è discusso della necessità di un testo unico in materia di immigrazione, della riforma della Carta Blu e della richiesta di asilo, della proposta di voto per le amministrative, di decreto flussi e di minori non accompagnati.

Parole, suoni e immagini per raccontare l’integrazione

casa_culture“Parole, suoni, immagini, colori”: questo il titolo del ciclo di iniziative sul tema dei migranti che si terrà venerdì 29 e sabato 30 aprile a Monza, presso l’Urban Center Binario 7 in via Turati 6, promosso dalla Casa delle Culture del Comune di Monza e associazioni del territorio.