Dal mare e dalla terra

mare-spiaggiaIn occasione della giornata mondiale del Rifugiato, mercoledì 22 giugno ore 17,30, presso l’ Oasi San Gerardo, via Gerardo dei Tintori 18 – Monza, i giornalisti di Monza e Brianza (e non solo) si confronteranno sul tema Rifugiati e Migrazione. Lo faranno subito dopo la presentazione del IV Report, “Dal mare e dalla terra sull’accoglienza richiedenti asilo in Brianza a cura della rete RTI Bonvena. Inoltre sarà presentata e si potrà visitare la mostra “Mille e una rotta” allestita dai Missionari Saveriani ed esposta in Oasi San Gerardo dal 13 giugno al 3 luglio. La Mostra è un’iniziativa del Consorzio Comunità Brianza in collaborazione con la Caritas di Monza.

Il Quarto Report “Dal Mare e dalla Terra”

Sono circa 60 milioni i migranti forzati nel mondo, di cui oltre 38 sfollati all’interno del proprio Paese d’origine. Non sono solo guerre e povertà. Ci sono moltissime situazioni che costringono centinaia di migliaia di persone ad abbandonare la propria terra, ed ognuna è portatrice di bisogni, che non sono semplicemente avere del cibo o trovare un lavoro, ma sono istanze di giustizia, assistenza, sicurezza. Chi lascia la propria casa è un individuo che ha la grande speranza di poter ancora trovare una possibilità da un’altra parte del mondo.

Il diritto di asilo è tra i diritti fondamentali dell’uomo. In Italia è garantito dall’articolo 10 della Costituzione. Il nostro è il terzo Paese dell’Unione Europea a ricevere il maggior numero di richieste di protezione internazionale. La Lombardia è una delle regioni che ospitano il numero più alto di richiedenti asilo nelle strutture temporanee e registrano il numero più alto di accolti nel 2015.

mille-e-una-rottaIn Brianza il modello di accoglienza diffusa ha consentito una partecipazione vera dei Comuni, condivisa e proporzionale alla capacità del territorio, che rappresenta una reale ricchezza per lo sviluppo del territorio stesso.

In Monza e provincia il progetto di accoglienza dei richiedenti protezione internazionale è governato dalla RTI Bonvena, composta da Consorzio Comunità Brianza e CS&L, i due principali consorzi di cooperative del territorio che hanno aggregato numerose altre organizzazioni vincendo la gara pubblica per la gestione dei servizi di Accoglienza Rifugiati. La rete lavora su mandato della Prefettura di Monza e Brianza, a cui ha proposto un progetto che è stato in seguito condiviso con le istituzioni locali con cui la rete collabora attivamente.

Questo modello gestionale innovativo, che rappresenta una rivoluzione dal punto di vista operativo, ha consentito la nascita il Fondo di Solidarietà Hope che mette a disposizione delle risorse per promuovere azioni, non richieste dal bando ministeriale, ma fondamentali per dare una opportunità seria di integrazione.

La Mostra Mille e una rotta

Il nostro presente e il nostro futuro sono segnati dai processi dell’integrazione europea e della globalizzazione planetaria. Per viverli a pieno in quanto uomini cittadini, siamo chiamati ad educarci pazientemente al dialogo e la confronto interculturali e religiosi, cercando di evitare facili stereotipi e ricorrenti pregiudizi. E’ questo lo spirito che ha animato gli allestitori della speciale “Mille e una rotta”. Una mostra ricca di suggestioni sia per le installazioni (una barca dal profumo di mare, ma soprattutto dell’evidente richiamo dell’itinerario di chi cerca libertà e speranza in occidente) sia per le immagini e i testi. La mostra è un progetto dei Missionari Saveriani.

L’esposizione è stata organizzata da Caritas di Monza e Consorzio Comunità Brianza

Fabrizio Annaro

La locandina con il programma

Locandina-22-giugno-Oasi-Mo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code