Ero carcerato. Il Cardinale Angelo Scola incontra i detenuti del carcere di Opera

  •  
  •  
  •  

Il Carcere di OperaVigilia di Natale: il Cardinale Angelo Scola incontra i detenuti del carcere di Opera

Oggi  24 dicembre alle 16 il cardinale Angelo Scola celebrerà la Messa di Natale nella Casa di reclusione di Opera, un carcere di massima sicurezza che ospita quasi 1300 detenuti.

Per i reclusi la visita dell’Arcivescovo – leggiamo in un articolo di IncrociNews, il settimanale online della diocesi milanese – è un gesto importante, assicura don Francesco Palumbo, cappellano dell’istituto di pena. «Avranno la possibilità di ascoltare la sua voce, le sue parole di speranza che aprono prospettive, che aiutano a guardare alla vita con un futuro, perché la Buona Notizia nel cuore opera, agisce e trasforma. Per loro è importante essere visitati, incontrati, sentire che c’è attenzione nei loro confronti, cura, perché spesso si sentono come in cantina. È un aspetto decisivo quello di essere riconosciuti e poter esprimere le loro attese, le loro difficoltà… Qualcuno ha famiglia, ma c’è chi non ha nessuno. Ognuno di loro sta vivendo l’elaborazione di quanto avvenuto, ma per quanto possano essere duri, i detenuti percepiscono di essere rifiutati dalla società, messi da parte».

Leggi tutto l’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code