Facciamo pace grazie allo sport

 

La Redazione

Giorni fa è stato finalmente raggiunto un accordo tra i rappresentanti delle due Coree. A febbraio, la Corea del Nord invierà i propri atleti nella Corea del Sud in occasione dei Giochi Olimpici invernali. Una vittoria dello sport, un risultato insperato fino a qualche tempo fa.

Difatti, dal 9 al 25 febbraio a Seul, capitale della Corea del Sud, si disputeranno i Giochi Olimpici Invernali e questa competizione potrebbe essere il primo passo verso un ritrovato dialogo tra i due Paesi che sono formalmente in guerra dal 1953, cioè da 65 anni!

Il Nord ha proposto di inviare una delegazione di alto livello con atleti, sostenitori, artisti, osservatori, una squadra dimostrativa di taekwondo e giornalisti..Gli atleti pronti a sfidarsi nelle gare invernali sono, in verità,  solo due giovani pattinatori. Si tratta di Ryom Tae-ok e Kim Ju-sik che, un anno fa, hanno vinto la medaglia di bronzo per la Corea del Nord ai giochi invernali asiatici di Sapporo.

Ma c’è di più. L’incontro tra i due Paesi ha aperto uno spiraglio sul dialogo militare. Le due parti hanno deciso che “per allentare le tensioni lungo i confini“, verrà riaperta la “linea rossa” il collegamento telefonico militare diretto ed è stato anche proposto di tenere riunioni tra le famiglie separate dalla guerra del 1950-53.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code