Il fascino del cielo

cometeE’ facile rimaner affascinati dai colori del cielo quando la Via Lattea si riflette nel fiume Snake nel parco del Grand Teaton o quando si assiste ad una spettacolare aurora sulla spiaggia di Steinsvik in Norvegia così come è altrettanto curioso sapere che l’armonia del cielo stellato venga turbato da alcuni “mostri”, tra cui si possono nominare in primo luogo le comete. Esse, nei tempi più antichi, non sembravano avere nulla a che fare né con le stelle fisse né con gli astri erranti e i pianeti, fino a che Edmond Halley smentì queste teorie.

comete

Cometa

Oltre alle comete, vi sono altri “mostri” capaci di uccidere con le radiazioni X da loro emesse: le supernovae, esplosioni stellari i cui resti gassosi formano anelli nebulosi concentrati intorno alle stelle, ovvero quegli affascinanti corpi celesti che brillano di luce propria.

Come tutti sanno, la stella più vicina al pianeta Terra è il Sole. Anche esso, nonostante sia per noi linfa vitale, rischia di divenire un “mostro”. Infatti, secondo teorie approvate e comprovate dagli scienziati, fra quattro miliardi di anni esso smetterà di splendere trasformandosi in una gigante rossa con conseguenze catastrofiche per il nostro pianeta. Per ora, comunque, e chissà per quanto tempo ancora, il Sole continua ad ispirare la mente dell’umanità intera

Sole, immagine scattata in un momento di particolare vicinanza con la Terra

Sole, immagine scattata in un momento di particolare vicinanza con la Terra

E’ interessante ripensare a quanto il Sole abbia stuzzicato la curiosità, scientifica e non, dell’uomo, sin dai tempi più antichi. Stupisce sapere che persino l’uomo neolitico realizzò un insieme circolare di grosse pietre erette, conosciute come megaliti, costruendo uno dei più “antichi osservatori astronomici”: il famoso Stonehenge. Numerose sono le leggende a cui Stonehenge è associato e una di queste riguarda i Druidi, classe sacerdotale del nord d’Europa risalente all’età del ferro,  che utilizzavano queste enormi pietre come templi sacri dove si recavano a pregare.

EH--Stonhenge--0174-2013

Stonhenge, Inghilterra

E’ proprio vero che la natura offre splendidi scenari che portano l’uomo a porsi domande sulla vita e di quanto essa sia importante. E così. quando cerchiamo delle risposte sulla nostra esistenza guardiamo il cielo e pensiamo di trovarle proprio lì.

Maria Elena, dalla Redazione di Scacco Matto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code