Francesco il papa che viene da lontano

papa francesco 2di Fabrizio Annaro

13 marzo 2013 ore 19,06: fumata bianca dal comignolo su San Pietro.  Il conclave ha scelto Jorge Mario Bergoglio. Il primo pontefice sudamericano della storia,  esordisce con un semplice buonasera e aggiunge: “I miei fratelli cardinali sono andati sino alla fine del mondo per trovare il nuovo Vescovo di Roma ”.Poi segue una breve preghiera per il vescovo emerito Benedetto XV e una richiesta di sostegno: ” Vi chiedo un favore. Prima che il vescovo benedica il popolo, vi chiedo una preghiera a Dio, dal popolo, perché benedica il suo vescovo“.

Parole che suscitarono subito simpatia e affetto. Molti, forse per un’inspiegabile telepatia collettiva, già prima di qualsiasi annuncio percepirono (e qualcuno lo aveva anticipato anche su Facebook), che il secondo papa del nuovo millennio si sarebbe chiamato Francesco.

piazza-san-pietro

Una scelta che è anche un inno alla sobrietà, all’essenziale, un invito alla chiesa e ai suoi fedeli a tornare nelle strade e vivere secondo sorella povertà. Una chiesa povera fra i poveri, era ed è, il sogno di Francesco. Una chiesa che lascia tutto l’inutile e segue senza se e senza ma il dettato  evangelico.

Utopie? Anacronismi? Giovanni Paolo II è stato il papa che ha lottato per la libertà, papa Bergoglio è il papa che mette in discussione il capitalismo e la sua cultura, è il papa che si è subito recato a Lampedusa, è il papa che incita ad un rinnovamento profondo e radicale.

papa francescoLa domanda è: come mai l’empatia che suscita Bergoglio non si traduce in una crescita della chiesa cattolica? Le statistiche affermano che giovani e meno giovani si allontanato dalla chiesa e che la dimensione spirituale nel mondo occidentale si fa sempre più debole. Lo stesso Bergoglio in più di un’occasione ha chiesto scusa per la mancanza di ascolto verso i giovani.

E’ un fenomeno che caratterizza l’industrializzazione. Tiziano Terzani giornalista, scrittore, corrispondente da tante città dell’oriente, aveva più volte affermato che anche  in quelle regioni  la nuova industrializzazione e la ricerca del massimo profitto mettono in crisi l’identità  e la dimensione spirituale. 

Ma forse Papa Francesco saprà arrivare alle coscienze e scaldare, con la forza del suo esempio e delle sue parole, quegli animi tiepidi che sono alla ricerca di una luce.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code