I-Days 2017, Sala: “Dobbiamo dar spazio ai giovani”

 
di Chiara De Carli

MILANO – È stato ufficialmente presentato l’I-Days festival che si svolgerà il prossimo giugno, al parco di Monza. La conferenza stampa si è tenuta ieri, al trentanovesimo piano del Palazzo di Regione Lombardiae finalmente, dopo anni, è la prima volta che traspaiono toni distesi e soddisfatti.

Sono seduti in semicerchio gli organizzatori, tra loro c’è Roberto Masi, storico pioniere del Brianza Rock Festival, che prende per primo la parola: “Sono emozionato, – afferma – solo dieci anni fa se osavi pronunciare la parola rock ti chiudevano la porta in faccia. Ora sembra che qualcosa stia cambiando”. Di seguito, Masi presenta il BRF Contest, una audizione a cui partecipano band provenienti da tutta Italia e che avranno la possibilità di suonare in apertura agli I-Days: “Quest’anno si sono iscritti 616 gruppi. Ciò rappresenta, per noi, una grande realizzazione, nonché un successo per il territorio e perla città di Monza”.

da sn: Marco Mocellin, deejay Ringo, Ado Scaini, Fabrizio Sala, Roberto Masi, Dario Lessa                          ph: ANNA LAVIOSA

Soddisfazione che viene ribadita dall’assessore Fabrizio Sala, vicepresidente regionale: “In questi anni, Regione Lombardia si è impegnata molto per far rinascere il parco di Monza; non è stato facile, ma abbiamo scelto di investire a livello economico, perché eravamo a conoscenza del grande potenziale di questo luogo. Abbiamo iniziato a finanziare il Gran Premio, poi il concerto di Ligabue, la messa presieduta dal Santo Padre e ora sappiamo che dobbiamo recuperare sullo spazio da dare ai giovani talenti. Dobbiamo crear loro un pubblico e lo dice uno che strimpella un po’ . Alla conferenza stampa hanno presenziato anche Ado Scaini di Vivo Concerti, deejay Ringo come rappresentante di Virgin Radio, media partner della manifestazione insieme a Radio 105, Dario Lessa che ha parlato del Brianza Book Festival, dal 1 di luglio in Villa Reale, e infine Marco Mocellin, per il “BRF Contest”.

L’idea di dare spazio ai talenti è da sempre stata portata avanti dagli organizzatori del Brianza Rock Festival, che come obiettivo hanno quello di valorizzare il movimento musicale e culturale del territorio. Negli anni precedenti si svolgeva “Rockin’ the School”, da quest’anno tramutato in “BRF CONTEST” a cui come già detto hanno partecipato oltre 600 giovani artisti e band. Tra questi ne sono stati selezionati 60 e fino a domani 22 aprile ci sarà la possibilità di votare sul sito dedicato.

I primi 32 accederanno poi alla fase finale, quella live: tra il 27 aprile e il 18 maggio se la vedranno all’ultima nota, di fronte a una giuria di qualità che sceglierà le 16 band, che suoneranno in apertura, nelle quattro giornate dell’I-Days 2017. I nomi delle band vincitrici verranno rivelati solo il 25 maggio, al Fabrique di Milano, in occasione del primo Celebrating Party Brianza Rock Festival.

Con gli I-Days il parco di Monza verrà preso in ostaggio da giovedì 15 giugno, con Green Day e Racid, seguiti venerdì 16 giugno dai Radiohead, James Blake e Michael Kiwanuka, sabato 17 giugno, con un salto nell’adolescenza, Linkin Park, Blink 182, Sum 41 e Nothing but Thieves e infine per gli amanti del pop, domenica 18 giugno Justin Bieber, Martin Garrix, Bastille e Alma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code