I racconti del melograno: la nonnina

di Francesco Troiano

I mezzi pubblici ti fanno morire ma, a volte, sono una miniera di umanità.

Sale una giovane donna con un bambino per mano e si piazza davanti a un uomo sui trent’anni seduto sugli strapuntini laterali, il quale, alla vista della donna con bambino si alza per cederle il posto. “No grazie” risponde la donna.

Alla fermata successiva sale un anziano che si affianca alla donna. L’uomo seduto fa cenno di alzarsi, ma l’anziano lo ferma “No grazie”.

Fermata dopo,  sale una nonnina con ombrello e impermeabile sgualcito, affiancandosi a sua volta all’uomo anziano. Il giovane uomo seduto guarda la nonna, ma non fa una piega.

All’improvviso il ragazzino della prima donna, rivolgendosi all’uomo seduto esclama: “E la nonnina?”

Una dolce risata mentre torni dal lavoro, fa sempre piacere.