Il futuro della cooperazione in Brianza

Anche quest’anno il CCB (Consorzio Comunità Brianza) ha voluto proporre un bilancio delle sue attività e presentare le “sue” 34 cooperative che aderiscono al Consorzio. L’evento si è svolto  lo scorso 14 dicembre, a Desio,  nella stupenda sede di Villa Tittoni.

I cooperatori sono stati chiamati a riflettere sugli scenari futuri e su quelli presenti: il mondo cooperativo, infatti, può dire molto alla società di oggi, trasmettendo valori e nuove prospettive, nell’ambito di una visione collaborativa e comunitaria. 

Considerata l’ampia gamma di servizi e attività, Il Consorzio è stato presentato come parodia di un “universo” all’interno del quale si muovono “costellazioni e galassie”.  L’universo è il Consorzio, le galassie sono le cooperative che lo compongono. 

I visitatori fra gli stand delle 34 cooperative che compongono il Consorzio Comunità Brianza

Il Consorzio Comunità Brianza nasce nel 2004 ed è oggi composto da 34 cooperative sociali che occupano complessivamente 3.200 persone. La realtà del CCB è cresciuta in modo esponenziale negli anni e, con un fatturato di 75 milioni di euro di fatturato aggregato nel 2017, rappresenta un interlocutore di primaria importanza nel territorio di Monza e Brianza e non solo. Il bacino di utenza coinvolge infatti 55 Comuni, con circa 850.000 abitanti che possono accedere ai servizi offerti dal Consorzio. Il CCB promuove iniziative e progetti in ambito sociale, partecipa a progetti di respiro nazionale, gestisce ed eroga sia direttamente sia tramite le cooperative consorziate servizi sociosanitari ed educativi a favore di committenti pubblici e privati. 

Mario Riva Presidente del Consorzio Comunità Brianza

“Oggi più che mai –Afferma Mario Riva, presidente CCB– abbiamo bisogno di confronto e di condivisione per dare nuovi impulsi alla nostra funzione sociale. Abbiamo bisogno di vedere il futuro che ci attende con occhi nuovi e con la voglia di rimanere protagonisti nel nostro territorio”

Ogni cooperativa ha presentato il suo stand, la propria identità e i propri progetti attraverso attività interattive, desk informativi e proposte innovative.

Fra le numerose attività, è stato proposto il progetto “Officine Itineranti” pensato dalla  Cooperativa Sociosfera  in collaborazione con InPresa, Asd Sportinzona Melina Miele e con il Consorzio Comunità Brianza, un progetto finanziato dalla Fondazione della Comunità Monza e Brianza.

Officine Itineranti prevede la costituzione di una startup che interesserà giovani e adulti tra i 16 e i 35 anni. Il progetto prevede l’utilizzo di un Ape Car ristrutturato che offrirà diversi servizi ambulanti: food, sartoria e sport.

Anche il tema della sostenibilità ambientale è stato preso in considerazione.  “Sensibili al Cambiamento” è un progetto pensato dalla Cooperativa Luna Nuova ed ha l’obiettivo di  incidere sugli stili di vita.

L’Ape Car del progetto Officine Itineranti

 

Alternanza Scuola Lavoro, Educazione, Giovani e nuove tecnologie in ambito pedagogico, sono stati al centro  della performance di alcuni studenti del Istituto Mosè Bianchi di Monza

Non è mancato l’affondo sulla grande questione dei migranti  e dell’integrazione. Sono stati presentati alcuni dei progetti  innovativi della rete di accoglienza richiedenti asilo in Brianza.

Un’immagine simbolica dell’evento del CCB: i cooperatori sembra che giochino con i lego … In verità  si ingegnano per affrontare le sfide del  futuro!

E’ stato possibile vedere il video che racconta il viaggio di due giovani. I due viaggiatori sono partiti in agosto dalla Korea per poi arrivare in Nepal, ad Hong Kong, in Europa e in ultimo negli Stati Uniti: un viaggio alternativo alla scoperta delle cooperative sociali del mondo, in cambio di vitto e alloggio i due giovani hanno prodotto video informativi e promozionali per le NO PROFIT.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

3 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code