La bellezza entusiasma ancora

santa-maria-in-stradaSabato 19 e domenica 20 marzo si è svolta la 24esima edizione delle Giornate FAI di Primavera, il più importante evento che il FAI dedica annualmente ai beni culturali con lo scopo di far conoscere Beni abitualmente chiusi al pubblico o non facilmente visitabili. La Delegazione FAI Monza e il gruppo FAI del Vimercatese hanno proposto l’apertura di nove Beni di grande importanza storica, culturale, artistica. La manifestazione quest’anno ha offerto la possibilità ai visitatori di scoprire.

Il percorso FAI il giro delle sette Chiese ha contato 3.300 partecipanti; 950 visitatori per la Saletta Reale della stazione di Monza, mentre Casa Banfi – ex Convento di San Francesco di Vimercate è stato visitato da 865 persone nella sola giornata di sabato.

I visitatori hanno avuto la possibilità di scoprire un volto nuovo della propria città: all’interno delle Chiese, con l’aiuto delle guide FAI, hanno potuto scoprire molti elementi sulle origini di quei Beni, le modifiche che ne hanno segnato le storia nel corso dei secoli, gli elementi storico-artistici che le Chiese possiedono, una parte importante del nostro patrimonio culturale che rappresenta la nostra memoria, la nostra identità.

I visitatori hanno molto apprezzato scoprire questi elementi percorrendo un itinerario culturale che ha unito sette chiese in tre Comuni differenti, tutte legate da un filo rosso, costituito dall’essere luoghi di riferimento per le comunità, dopo aver attraversato secoli, mutamenti nella forma e talvolta nelle funzioni.

I partecipanti hanno avuto la possibilità di conoscere arte, storia, architettura, elementi di vita vissuta, narrati da persone che oggi si prendono cura di quei Beni e ne custodiscono la memoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code