La riforma del Terzo Settore

Filosofia e principi alla base della nuova normativa. Un incontro pubblico e un percorso tecnico per approfondire tutte le novità

Venerdì 6 ottobre CSV M&B, Fondazione della Comunità MB, Forum del Terzo Settore di MB, Confcooperative Milano-Lo-MB e l’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di MB fanno squadra per proporre un momento di riflessione sulle novità introdotte dalla Riforma del Terzo Settore. L’appuntamento è alle ore 9 presso la Sala Convegni dell’Ordine dei Dottori Commercialisti di MB (Via Lario 15 – Monza).

Da ONLUS a ETS (Enti di Terzo Settore), nuovi assetti di governance e di riconoscimento pubblico, nuove agevolazioni fiscali, l’impresa sociale, nuove modalità di finanziamento e rendicontazione: sono veramente
numerosi gli aspetti che rivoluzioneranno la vita e la gestione amministrativa delle organizzazioni senza scopo di lucro.

L’incontro “La riforma del terzo settore. Filosofia e principi alla base della nuova normativa” vuole essere un primo momento di riflessione e confronto sulle novità introdotte dalla nuova riforma. Sul tema interverranno gli esperti: Alessandro Lombardi, Direttore Generale del Terzo settore e della responsabilità sociale delle imprese – Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giorgio Fiorentini, Docente Dipartimento di Analisi delle Politiche e Management Pubblico – SDA Bocconi, Stefano Tabò, Presidente CSVNet, Umberto Zandrini, Presidente Federsolidarietà – Confcooperative Milano-Lo-MB, Maurizio Postal, Consigliere nazionale dei commercialisti e degli esperti contabili con delega al No profit. Modererà l’incontro Luigi Losa, Vicepresidente della Fondazione Comunità MB.

Come Fondazione riteniamo importante essere accanto alle organizzazioni del territorio nell’approfondire i nuovi meccanismi che regoleranno il nostro settore. È importante promuovere la conoscenza degli aspetti formali affinché tutte le organizzazioni possano essere sempre più efficaci, trasparenti ed in grado di fare rete per affrontare insieme le nuove sfide che si prospettano. L’attenzione sul tema è sicuramente alta, come ci confermano le numerose iscrizioni all’incontro che abbiamo già ricevuto”. Luigi Losa – Vice Presidente della Fondazione Comunità MB.

Il CSV di Monza e Brianza, dalla sua nascita al servizio del terzo settore, si pone molto volentieri al fianco della Fondazione, Forum terzo settore e Confcooperative, anche in questa importante fase di Riforma del Terzo Settore, per meglio supportare le associazioni in un periodo nel quale è necessario accrescere competenze e sviluppare organizzazioni sempre più strutturate. Il Terzo settore, in rete, può rispondere con maggiori energie alle necessità di una società in continuo cambiamento”. Filippo Viganó – Presidente CSV M&B.

La riforma del Terzo Settore rappresenta un passo storico ed una opportunità di sviluppo e di regolamentazione di un comparto fondamentale negli assetti sociali ed economici del Paese e del nostro territorio, considerando che in tutti gli ambiti del Welfare c’è una forte richiesta di servizi. Come Confcooperative riteniamo che il Paese abbia un grande bisogno di imprese che svolgano una funzione sociale, soddisfacendo i bisogni della comunità, coinvolgendo le persone nei processi economici ed esercitando, senza intenti speculativi, attività di interesse generale. Da qui la necessità di iniziare un percorso di approfondimento della Riforma con la collaborazione di tutte le realtà locali che appartengono al Terzo Settore” Marco Meregalli – Coordinatore locale di Confcooperative Mi, Lodi e MB

Il Forum Terzo Settore Monza Brianza è tra i promotori del convegno sul nuovo codice del terzo settore perché dopo il primo incontro con Bobba alla casa del volontariato a Monza, a carattere politico e prima dell’approvazione della legge, ha ascoltato, discutendone all’interno e rivolgendosi all’esterno, il desiderio di cercare risposte sull’applicazione del nuovo codice. La rete prossima che condividiamo quotidianamente in cui ci confrontiamo, sente il bisogno di iniziare a dare qualche risposta, siamo di fronte a qualche anno in cui dovremo prendere le misure con il nuovo codice. Auspichiamo che il convegno del 6 ottobre apra il nuovo corso, per questo abbiamo invitato relatori tecnici, poi ci saranno comunque dei momenti di approfondimento, per capire come cambierà il ruolo della Regione e soprattutto la Provincia che è l’ente più prossimo a cui abbiamo fatto molto riferimento in questi ultimi anni. Il ruolo del Forum è quindi quello di un luogo aperto all’incontro e allo scambio fra cittadini e istituzioni, che spesso sono distanti”. Gabriele Galbiati, Portavoce Forum Terzo Settore Monza Brianza.

da sinistra: Ivan Nizzoli, Luigi Losa, Stefano Tabò Stefano Granata, Cherubina Bertola

È in momenti di confronto come questi che la riforma prende vita. Come commercialisti siamo pronti a dare il nostro contributo a fronte di una inevitabile complessità nella gestione delle organizzazioni e nel rapporto di queste con l’amministrazione finanziaria. Da sempre i commercialisti mettono a disposizione le proprie competenze affiancando le realtà no profit come consulenti, come componenti degli organi di controllo interno, come revisori legali e spesso anche come amministratori.” Federico Ratti, Presidente dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Monza e della Brianza.

A questo appuntamento pubblico seguirà un percorso tecnico di approfondimento in 7 incontri a cura di CSV M&B, con i docenti Dott. Sergio Ricci e Avv. Cristina Vaccario. Il percorso, che avrà inizio il 14 ottobre, è dedicato alle organizzazioni di volontariato. Media partner di questo progetto è Il Dialogo di Monza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code