Da Lampedusa a Monza: la Croce dei migranti arriva in città

Croce di Lampedusadi Francesca Radaelli

La Croce di Lampedusa è arrivata a Monza.

Una croce come quella di Cristo. Una croce moderna e densa di significato, realizzata da un falegname lampedusano con i resti del legno dei barconi dei migranti approdati sull’isola.

Un giorno le assi di un barcone proveniente dalla Somalia giacevano abbandonate alla deriva nel mare di Lampedusa: guardandole, a Franco Tuccio, falegname da vent’anni, sembrò che nell’acqua si fosse formata una croce. Di qui ebbe l’idea: realizzare piccole croci con il legno delle barche, un legno intriso di sofferenza, proprio come quello del simbolo venerata dai cristiani.

Accadeva nel 2009. Nell’aprile del 2014 a Roma, in piazza San Pietro, papa Francesco benedice la Croce di Lampedusa, formata da due assi di legno di 2,80 metri d’altezza per 1,50 e dal peso di 60 chili, e manifesta l’auspicio che la Croce possa raggiungere città e luoghi di tutto il mondo: nasce così, con l’obiettivo di testimoniare il senso del dolore e infondere un impulso di rinnovamento spirituale, l’iniziativa “Portatela ovunque. Il Viaggio della Croce di Lampedusa”, promossa dalla Fondazione “Casa dello Spirito e delle Arti” .

Ora la Croce, simbolo permanente di una memoria che non può svanire, giunge a Monza. Questa mattina ha avuto luogo la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa organizzata dalla Caritas locale in collaborazione con tutta la chiesa del Decanato.

Durante l’incontro don Daniele Frigerio, (missionario e sacerdote della Parrocchia Santi Giacomo e Donato), ispiratore del progetto,  don Augusto Panzeri (direttore della Caritas di Monza e cappellano del Carcere di Monza), organizzatore dell’itinerario e Mons Silvano Provasi Arciprete di Monza, hanno dichiarato all’unisono che la Croce di Lampedusa rappresenta un’occasione di incontro e di conoscenza di un fenomeno troppo spesso enfatizzato dai media, ma che invece necessita di una maggiore consapevolezza e serenità. “La croce non è contro nessuno, anzi – ha precisato don Augusto – la croce  è per tutti, anche per coloro che hanno manifestato più volte segnali di disagio e di contestazione nei confronti del fenomeno migratorio”.

da sinistra: Don Daniele Frigerio, Don Augusto Panzeri, Mons Silvano Provasi. "La Croce di Lampedusa non è contro qualcuno è per tutti".Foto di Dario Erba
da sinistra: Don Daniele Frigerio, Don Augusto Panzeri, Mons Silvano Provasi. “La Croce di Lampedusa non è contro qualcuno è per tutti”.Foto di Dario Erba

 

Fra le tappe, tutte importanti e significative assume un particolare rilievo quella della sede del Comune quando la croce sarà installata nella sala Giunta.  “Vorrei – spiega don Daniele – che la copia della Corona Ferrea, simbolo di Monza e di un capitolo fondamentale della storia europea, che si trova in sala Giunta sia posta  ai piedi della croce di Lampedusa”.

L’itinerario che attraverserà Monza, Brugherio, e Villasanta inizierà venerdì 13 maggio per concludersi domenica 22.

Croce di LampedusaLa prima tappa, quella dell’accoglienza, è prevista presso la Comunità Pastorale Quattro Evangelisti con un “cammino” dalla chiesa di Sant’Alessandro a quella di San Rocco. L’itinerario monzese culminerà in Duomo domenica 22 maggio, ma prima la croce transiterà in vari luoghi fra cui l’ospedale san Gerardo, accompagnerà la festa dei popoli a Brugherio e sosterà a Villasanta presso la Residenza Anziani. Saranno coinvolte anche le scuole, il mondo cooperativo, il Centro di via Spallanzani e il Comune di Monza ove sosterà in sala Giunta. I passaggi della Croce saranno segnati da momenti di riflessione di preghiera.

Ecco, nel dettaglio, il percorso della Croce di Lampedusa illustrato questa mattina:

Venerdi 13

Ingresso della Croce nella Città di Monza – Accoglienza nella Comunità Pastorale 4 Evangelisti – Chiesa S.Alessandro

Ore 20:30 – Inizio del cammino dalla Chiesa di S.Alessandro alla Chiesa di S.Rocco

Davanti alla Croce: Memoria – Responsabilità – Speranza

Sabato 14

Venerazione della Croce da parte della Comunità Pastorale di Brugherio

Ore 16:30 – Consegna della Croce alla Parrocchia di S.Bartolomeo di Brugherio

Ore 21:00 – Veglia di Pentecoste

Domenica 15

Festa dei Popoli a Brugherio Ore 15:00 – Consegna della Croce alla Città di Villasanta

Lunedi 16

Passaggio della Croce nella Scuola Villa e nella Residenza Villa S.Clemente di Villasanta

Ore 20:30 – In fondo a Via Lecco cammino della Croce verso Via Montecassino 9 – Coop. Novo Millennio · Accoglienza e riflessione

Martedi 17

Venerazione del la Croce presso la sede della Coop. Novo Millennio in Via Montecassino 9

Ore 20:30 – Nel viale interno della Villa Reale inizio del cammino della Croce verso l’Ospedale S.Gerardo · Preghiera e riflessione

Mercoledi 18

Venerazione della Croce presso la Cappella dell’Ospedale: il silenzio come condizione di ascolto del grido della sofferenza

Ore 20:30 – Inizio del Cammino della Croce verso le Scuole parrocchiali di S.Biagio, Via Manara 46 · Preghiera e riflessione

Giovedi 19

Venerazione della Croce presso le Scuole parrocchiali di S.Biagio in Via Manara

Ore 20:30 – Inizio del cammino della Croce verso il Comune di Monza · Sosta presso l’Arengario · Saluto delle autorità · Veglia notturna

Venerdi 20

Esposizione della Croce in Sala Giunta del Comune di Monza

Ore 20:30 – Saluto del Sindaco e inizio del cammino verso il Centro di Accoglienza Profughi di Via Spallanzani · Preghiera e testimonianze

Sabato 21

Testimoniare presso la Croce al Centro di Accoglienza in Via Spallanzani

Ore 20:30 – Cammino della Croce verso il Duomo · Preghiera e testimonianza del medico di Lampedusa

Domenica 22

Venerazione della Croce nel Duomo di Monza

Ore 16:00 – in Piazza Duomo · Preghiera Ecumenica e inter-religiosa

Francesca Radaelli

 

One thought on “Da Lampedusa a Monza: la Croce dei migranti arriva in città

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code