Lezioni di trucco contro il cancro al San Gerardo

Riappropriarsi del proprio corpo, del proprio volto, delle proprie sembianze fisiche colpite dalla malattia.  In una parola ritrovare la propria bellezza, sentirsi a proprio agio dopo o durante un periodo duro e difficile. Da tempo, la medicina ha compreso quanto sia importante l’umore per  fronteggiare e sconfiggere gravi patologie.

E così che molte associazioni  come ActoOnlus, Alleanza contro il tumore ovarico,  hanno messo a punto programmi e iniziative  che vanno proprio in questa direzione. La prossima,”Sguardi di energia” (titolo estremamente significativo)  sarà ospitata  dalla  Azienda Socio Sanitaria Territoriale  di Monza  (ASST)

Per una settimana, dal 26 al 30 giugno, verranno organizzate sedute di trucco individuali riservate a 120 donne in cura per tumore ovarico nei due presidi ospedalieri della ASST di Monza, il San Gerardo e l’ospedale di Desio, con make up artist professionisti.


L’iniziativa è realizzata da Acto onlus – Alleanza contro il tumore ovarico, in partnership con Zao Cosmetics, azienda leader nella produzione di cosmetici al 100% di origine naturale, particolarmente adatti a pelli sensibili o con problematiche varie e conta sul sostegno incondizionato di Roche spa.

Gli incontri, che si terranno al San Gerardo, prevedono una seduta di preparazione della pelle di circa 15 minuti e una di trucco della durata di 45 minuti. Ogni donna poi riceverà un kit composto da un cofanetto contenente i prodotti utilizzati durante la seduta.

Il progetto, avviato nell’ottobre del 2015, in due anni ha toccato 9 centri specializzati di tutta Italia e ha coinvolto 734 pazienti che si sono sottoposte al programma di make up personalizzato.


“La cura di sé e l’attenzione alla propria bellezza – sottolinea il Direttore Generale della ASST di Monza Matteo Stocco – possono dare una nuova energia alle donne che 
affrontano la battaglia contro il cancro, tra cui il tumore ovarico, il più insidioso e meno conosciuto dei tumori femminili, con cui in Italia convivono circa 50mila pazienti”.

“Il servizio – aggiunge Nicoletta Cerana, Presidente di Acto onlus – ha l’obiettivo di rispondere ai bisogni di ordine estetico e psicologico delle pazienti in cura. Con questo progetto Acto onlus rinnova l’impegno nella battaglia contro il tumore ovarico, promuovendo una campagna che pone al centro la donna e la sostiene nel percorso di cura”.

Le iscrizioni per partecipare al programma sono già aperte e si chiuderanno venerdì 23 giugno (fino ad esaurimento posti). Per iscriversi è sufficiente contattare la Segreteria ambulatori di ginecologia allo 039.2336617, dal lunedì al giovedì dalle 14.00 alle 15.00.

Ulteriori informazioni sul progetto “Sguardi d’energia” sono disponibili sul sito www.actoonlus.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code