L’inedito di De André

VS-L'inedito di De AndréLa vita privata di Elia Marcenaro, commissario ligure, è diventata molto complicata, da quando sua figlia gli ha affidato Eleonora Giulia, una ragazzina non vedente, chiedendogli di ospitarla senza fornirgli spiegazioni, e il suo amico Camillo, soprannominato Cavour, si è trasferito da lui in seguito ad una separazione coniugale piuttosto burrascosa. L’uomo, vedovo e abituato a vivere solo, non riesce ad adattarsi a questa nuova condizione, inoltre è dispiaciuto per aver dovuto sospendere dal servizio Beatrice, che è stata una delle sue migliori collaboratrici. Decide quindi di concedersi una settimana di ferie, ma lo fa nel momento meno adatto, mentre è in cerca di se stesso, infatti, una mente criminale sta mettendo in atto un gioco folle ai danni di alcuni ex studenti che, negli anni ’90, avevano occupato un locale chiuso da tempo, il Roby bar, che era stato lo storico luogo di ritrovo dei cantautori della scuola genovese; accomunati dalla passione per la musica di De André, erano riusciti ad averlo come ospite in una serata indimenticabile, che si concluse con una sorpresa del cantautore, che regalò loro un brano inedito. Peccato, però, che il cd che conteneva il pezzo scomparve misteriosamente, e il gruppo si sciolse in seguito a questo episodio.

I protagonisti di allora vengono raggiunti singolarmente tramite email da uno sconosciuto e coinvolti in un gioco a quiz basato sulla conoscenza della produzione musicale del noto cantautore, il vincitore riceverà in premio il famoso pezzo inedito.

Quando due dei partecipanti muoiono per aver dato risposte sbagliate, Marcenaro viene richiamato per investigare, peccato però che non sia disponibile perché è in viaggio a Lucca, sulle tracce di una antica passione sentimentale, così l’indagine viene condotta da un gruppo di detective piuttosto originale, composto da Cavour, Eleonora Giulia, Beatrice e Angela, una poliziotta regolarmente in servizio, che si stabiliscono in casa sua per tirare le fila di un’inchiesta che, agli occhi dei superiori, sta seguendo lo stesso Elia.

Daniele Grillo, giornalista, e Valeria Valentini, di professione chimico, entrambi genovesi, propongono ai lettori la terza indagine del commissario Marcenaro, poliziotto disincantato, un po’ burbero ma profondamente umano, e offrono anche l’occasione di ricordare alcune tappe della carriera di De André, protagonista anch’egli, con le sue canzoni, di questo giallo appassionante e ben architettato, con un finale a sorpresa nel quale, per concludere veramente l’indagine, occorre il tocco di Marcenaro, capace con la sua esperienza di guardare oltre le apparenze nella direzione giusta, anche se essa presenta delle insidie da affrontare.

Valeria Savio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code