Manicardi parla del mistero della sofferenza

  •  
  •  
  •  
La Redazione

In occasione della Giornata Mondiale del malato Caritas di Monza, in collaborazione con la ASST di Monza (Azienda Socio Sanitaria Territoriale), insieme alla Chiesa di Monza e Brianza e con la Parrocchia dell’Ospedale San Gerardo, invita al convegno in programma per sabato 13 febbraio 2021, dalle 9:15 alle 12:00.

L’incontro si svolgerà da remoto e sarà fruibile dalla pagina di YouTube di Caritas Monza al link https://youtu.be/YEZvCxBB244

Si tratta di un momento di intensa riflessione, con scopi anche formativi, dedicato al grande mistero della sofferenza. All’incontro interverranno Luciano Manicardi priore della Comunità di Bose e Raffaele Mantegazza pedagogista e docente dell’Università Bicocca di Milano.

Il convegno sarà introdotto da don Enrico Tagliabue e don Massimo Pirovano,  sacerdoti della Parrocchia dell’Ospedale San Gerardo. Sempre nella fase introduttiva sono previsti gli interventi di un rappresentante dell’ASST dell’Ospedale San Gerardo di Monza e di Luciano Angaroni, Vicario della Zona Pastorale V di Monza e Brianza. Moderatore dell’incontro il giornalista Fabrizio Annaro.

Dio piange con noi

I contenuti del convegno sono stati ispirati dall’udienza di Papa Francesco di mercoledì 14 ottobre 2020.  Prendendo spunto dall’incontro con i genitori del sacerdote recentemente ucciso a Como, Papa Francesco afferma che “la cosa peggiore che può capitare è soffrire nell’abbandono, senza essere ricordati. Da questo ci salva la preghiera. Perché può succedere, e anche spesso, di non capire i disegni di Dio. Ma le nostre grida non ristagnano quaggiù: salgono fino a lui, al Signore, che ha cuore di Padre, e che piange lui stesso per ogni figlio e figlia che soffre e che muore … A me fa bene, nei momenti brutti, pensare a Gesù piangendo Quando pianse guardando Gerusalemme, quando pianse davanti alla tomba d Lazzaro. Dio ha pianto per me. Dio piange, piange per i nostri dolori, perché Dio ha voluto farsi uomo per poter piangere … Pensare che Gesù piange con noi nel dolore è una consolazione, ci aiuta ad andare avanti”, ha concluso Francesco: “Se rimaniamo nella relazione con Lui, la vita non ci risparmia le sofferenze, ma si apre a un grande orizzonte di bene e si incammina verso il suo compimento. Coraggio, avanti con la preghiera, Gesù sempre è accanto a noi!”.

Ecco l’articolo di Avvenire con tutto l’intervento del Papa

Il Papa: per pregare bene non dobbiamo “truccarci” l’anima (avvenire.it)

Ed anche il video

Udienza generale 14 ottobre 2020 – Vatican News