Maratone di bellezza

Come resistere  a un invito così accattivante?

Per la quinta volta, è la quinta edizione realizzata in autunno, il FAI , il Fondo Ambiente Italiano, propone in centocinquanta città del nostro Paese l’apertura straordinaria di seicento luoghi – palazzi, ville, chiese, siti archeologici, e a Monza anche cimiteri – luoghi  solitamente chiusi al pubblico, o come nel caso dei cimiteri guardati occhio disattento e non informato.

monza-31w
E’ un’iniziativa per raccogliere  denari e sostenere il lavoro di questa preziosa organizzazione privata che a differenza di tantissime altre non ha uno sguardo strabico, non punta a “fare cassa” , ma a proteggere e valorizzare il patrimonio artistico e culturale dell’Italia, il patrimonio di noi tutti, con competenza e serietà.

monza-26A Monza, la scelta dei siti è stata particolarmente originale.

“Abbiamo scelto il tema della memoria e dell’architettura funeraria come filo conduttore della manifestazione.I nostri cimiteri sono musei a cielo aperto, luoghi non solo di memorie e di spiritualità,  ma anche di arte e architettura.” Così ci ha spiegato il capo delegazione del FAI di Monza e Brianza, Elena Colombo.

Per saperne di più, per trascorrere una domenica diversa e utile, ecco l’indirizzo del sitomonza-33

http://faimarathon.it/cose-fai-marathon

Buona visita dall’intera redazione de “Il Dialogo di Monza.La provocazione del bene”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code