Milano e la Grande Guerra

  •  
  •  
  •  

La Redazione

Milano e la Prima Guerra Mondiale 1917 – 1919, a cura di Barbara Bracco è il titolo della mostra  ospitata da Palazzo Morando, il Museo del Costume, della Moda, dell’Immagine di  Milano fino al 15 luglio 2018. Un percorso tra documenti, testimonianze, immagini  che ricostruisce come la città fece fronte al dramma del primo conflitto mondiale.

Curata da  Barbara Bracco, storica dell’Università Milano- Bicocca,  racconta quei tragici anni dalla sconfitta di Caporetto alla vittoria sofferta della guerra, fino alla visita del primo presidente americano a Milano, Thomas Woodrow Wilson, che giunse in città in treno nel 1919,  a conflitto terminato. La rassegna illustra gli aspetti della vita della città che segnarono il passaggio dallo stato di guerra a quello di pace e le transizioni che Milano ed il Paese affrontarono dal punto di vista economico, sociale e politico per elaborare i traumi di guerra. La fine dello Stato liberale e la nascita dei fasci di combattimento nel marzo del 1919 sono spiegabili solo all’interno della cornice drammatica e confusa della guerra “milanese” e italiana dopo il 1917.

Nell’ambito dell’esposizione il prossimo appuntamento giovedì 3 maggio 2018. La presentazione di due libri di Giacomo Properzj: Breve storia della Grande Guerra , il primo, Breve storia di Caporetto, il secondo, entrambi editi da Mursia. Presente l’autore, il dibattito sarà introdotto e presieduto da Carlo Tognoli, ex sindaco di Milano. Tra gli interventi quello di Maria Canella, docente dell’Università Statale di Milano. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code