Monza s’illumina di meno…con un albero in più!

di Francesca Radaelli

Torna oggi, venerdì 6 marzo, l’appuntamento con M’illumino di Meno. E anche la città di Monza si prepara a fare la sua parte.

La giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili promossa dal programma radiofonico Caterpillar, di Rai Radio2, giunge  alla sedicesima edizione: la campagna quest’anno è dedicata ad incrementare gli alberi, le piante, il verde intorno a noi.

Se l’obiettivo è invertire il cambiamento climatico e frenare il riscaldamento globale, una soluzione possono essere proprio gli alberi. Nutrendosi di anidride carbonica, le piante abbattono il tasso di gas serra, e contribuiscono concretamente a ridurre l’aumento delle temperature e prevenire l’erosione del suolo.

“Spegniamo le luci e piantiamo un albero. Un albero fa luce”: questo l’appello lanciato da Radio2 e Caterpillar. La risposta non si è fatta attendere: dalla Presidenza della Repubblica al Parlamento Europeo, alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, al Ministero dell’Ambiente. E poi il FAI e il Consiglio Nazionale delle Ricerche. Oltre alle numerose ambasciate straniere in Italia. Sono tantissime le istituzioni pubbliche e private che hanno confermato la loro adesione. Anche quest’anno si spegneranno le piazze italiane, i monumenti – la Torre di Pisa, il Colosseo, l’Arena di Verona – i palazzi simbolo d’Italia – Quirinale, Senato e Camera.

Ma quest’anno, sono centinaia i Comuni e le aziende che hanno deciso anche di piantare alberi, per contribuire al più grande progetto di Forestazione Urbana.

La sede della Croce Rossa di Monza

Tra queste anche la Croce Rossa di Monza, che ha annunciato la propria adesione alla campagna attraverso la piantumazione di un albero nello spazio verde davanti alla sede di via Pacinotti. Ottenuti tutti i permessi dal Comune, i volontari dovranno però attendere l’autorizzazione a piantare l’albero e – come si precisa in un comunicato diffuso alla stampa – le tempistiche potrebbero slittare a causa dell’emergenza coronavirus.

Il progetto ha coinvolto i volontari under 32, coordinati da Chiara Passoni, giovane volontaria promotrice dell’iniziativa. Sono circa 130 i volontari della Croce Rossa di Monza che hanno un’età compresa tra i 14 e i 32 anni.

L’obiettivo della campagna nazionale di M’Illumino di Meno è creare una sorta di filare di 500.000 alberi che simbolicamente unisca il comune di Pino Torinese con quello di Alberobello. Un filare che passerà anche per Monza.