La musica entra in carcere, dal carcere esce musica

  •  
  •  
  •  

3_webPotere alle parole Lab” è un laboratorio di rap tenuto da Mirko Kiave all’interno di un progetto di coesione sociale attraverso le biblioteche di pubblica lettura, finanziato da Fondazione Cariplo e realizzato dalla Casa Circondariale  di Monza con l’associazione “Il Razzismo è una brutta storia” del gruppo Feltrinelli. L’associazione è volta a sensibilizzare l’opinione pubblica su argomenti come: diritti di cittadinanza, le discriminazioni multiple, la lotta contro la marginalità. Il tutto attraverso  festival,  pubblicazioni, eventi culturali.

01_copertina-album-2_web

 Il progetto “Potere alle parole Lab”  è nello specifico una delle attività previste all’interno del macro-progetto “La Biblioteca è una bella storia” finanziato da Fondazione Cariplo e promosso dal Comune di Monza con il sistema bibliotecario BRIANZABIBLIOTECHE. Il progetto ha l’obiettivo di favorire la coesione sociale, una positiva socializzazione, l’incontro di gruppi sociali differenti e lo scambio di esperienze e competenze tra i diversi utenti.

Figura chiave del progetto è, appunto, il cantante rap Mirko Kiave. Mirko ha tenuto all’interno della Casa Circondariale di Monza dei workshop di scrittura, informando i detenuti sull’importanza della comunicazione e della parola.

Dopo aver condiviso con alcuni detenuti la sua passione per l’Hip Hop, la scrittura e lo storytelling, realizza insieme a loro un album interamente registrato all’interno del carcere, a costo zero. Il contenuto è certamente di spessore e forte impatto sociale. Il desiderio di tutti è che il progetto possa continuare.

 Otto le tracce registrate:

 –       Carpe Diem di Manolo;

–       Nunca Olvidare di Henry El Cachorro feat. Manolo;

–       Todo Pasara di Nene Bellaco;

–       Estraneo a questo mondo di Eddy Dannato;

–       La Renaissance di Afrosen;

–       Drama di Henry El Cachorro Feat. Manolo;

–       Senza Catena di Eddy Dannato;

–       Dime Una Palabra di Manolo, Henry El Cachorro, Nene Bellaco

I pezzi sono scritti e cantati dai ragazzi che hanno partecipato a “Potere alle parole Lab” e sono tutti scaricabili gratuitamente dal web; un importante progetto che vede la musica protagonista della coesione e del reinserimento sociale. La musica rap nello specifico, quella propria della cultura di molti dei ragazzi detenuti; la musica che, attraverso le parole in rima, rende semplice esternare la propria esperienza di vita e cercare un modo per migliorare il presente.

Jenny Rizzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code