Spettacolari itinerari sulla neve

Neve-FlutlichtpisteLa neve si fa desiderare ma la stagione invernale di Porta Vescovo, scenografico comprensorio che fa parte dell’area Dolomiti Superski, è già iniziata. La stazione di riferimento a valle è Arabba (in provincia di Belluno, a 1.602 metri di altitudine): da qui parte sia la telecabina “Europa”, la cui stazione intermedia è il punto di transito per la Marmolada, sia il moderno Funifor che arriva a Porta Vescovo, a 2.478 metri di quota: un paradiso per gli sciatori ma anche un’escursione spettacolare per chi non scia per ammirare lo spettacolo del massiccio del Sella e del ghiacciaio della Marmolada.

Le piste che compongono il Porta Vescovo Dolomiti Resort sono comprese tra i 1.602 metri del paese di Arabba e i 2.538 metri di Forcella Europa: a disposizione di sciatori e snowboarder ci sono undici emozionanti discese (per un totale di 22 chilometri, di cui la quasi totalità a innevamento programmato) e 8 moderni impianti di risalita. La pendenza massima sulle piste è del 50%.

neve-portavescovo
Il comprensorio fa parte di due tra i più famosi e spettacolari itinerari sugli sci di tutte le Alpi: il Sella Ronda (il “giro dei quattro passi”) e lo skitour della Grande Guerra, che ripercorre il fronte dolomitico lungo il quale si scontrarono – tra il 1915 e il 1917 – i Kaiserjäger austriaci e tedeschi da una parte e gli Alpini italiani dall’altra.

Fiore all’occhiello del comprensorio è l’offerta food, articolata in tre diverse realtà: la maggiore in termini di ricettività è il Rifugio Luigi Gorza, piacevole punto di incontro a 2.478 metri di altezza con il suo elegante self-restaurant e il Grand Bar, perfetto per una sosta veloce sulle accoglienti gradinate esterne. Al suo interno si trovano anche il ristorante gourmet Viel dal Pan, solo dieci tavoli per un’esperienza gastronomica unica, e la grande novità di quest’anno: il Bistrot, magnifica terrazza affacciata sulle piste del comprensorio, perfetto per assaporare alcuni dei piatti di alta cucina dello chef Ivan Matarese, oltre a golose “merende”, ammirando il ghiacciaio della Marmolada.

Infine, per soste altrettanto gustose c’è la Cesa da Fuoch, rifugio in località Pescoi a pochi passi dalla stazione intermedia della telecabina. E per chi vuole rilassarsi c’è il Soler de la Regina, il solarium coperto all’interno della stazione di arrivo della funivia di Porta Vescovo, con comodi lettini per prendere il sole.

Tanti gli appuntamenti da segnare in calendario per chi vuole scoprire il lato gourmet di Porta Vescovo Dolomiti Resort: ci sono i mercoledì sotto le stelle con il ristorante gourmet Viel dal Pan e l’annesso Grand Bar aperti fino alle 23.30 con speciali menù-degustazione creati dallo chef. Dopo la cena, ci si rilassa osservando il cielo alle postazioni telescopiche. E anche Capodanno si potrà festeggiare ad alta quota con buon cibo, cocktails, divertimento e musica.

 Info: www.dolomitiportavescovo.it

Neve-Saalbach Hinterglemm
Per chi “emigra” in Austria la novità di quest’anno è il comprensorio sciistico del Saalbach Hinterglemm Leogang Fieberbrunn. Nomi per noi quasi impronunciabili che designano un’area sportiva e naturale vastissima, la più grande di tutta l’Austria,che unisce, sci ai piedi, il Tirolo con il Salisburghese. I numeri sono incredibili: 270 km di piste, 70 impianti di risalita, 4 snowpark, 5 free ride natural park, 5 piste per slittino e 60 tra rifugi e baite dove assaggiare le specialità regionali.

Oltre allo sci e agli skitour con guida nel comprensorio si possono provare grandi emozioni praticando altri sport come le ciaspolate e lo sci di fondo (la regione offre 150 km di piste per tutti i livelli di difficoltà) o provando il brivido del volo dell’aquila con la Flying Fox XXL- la più veloce e lunga del mondo. Imbragati, si “vola” a 130 km all’ora per i 1.600 metri di corda d’acciaio. Adrenalina pura che dura una manciata di secondi ma che lascia sicuramente il segno.

Chi non è così temerario ma ama il movimento e la velocità, può provare le piste da slittino: a Saalfelden, in località Biberg c’è una magnifica pista di 6 km mentre la pista “am Asitz” è aperta anche il martedì e il venerdì sera per permettere discese in paese con la slitta al chiaro di luna.

Neve-Flutlichtpiste

A Saalfelden Leogang si può prendere anche la slitta trainata dai cavalli e percorrere un suggestivo panorama invernale oppure passeggiare sul lago ghiacciato Ritz, costruire un igloo, provare lo snow kart.

Oltre all’offerta di sport invernali, alla bellezza delle montagne e all’offerta gastronomica, la zona di Saalfelden Leogang è rinomata anche per gli hotel innovativi, di design, tradizionali e dotati di eleganti aree benessere con la possibilità di partecipare a speciali laboratoriper riportare corpo, mente e anima in armonia.

Info e prenotazioni: Saalfelden Leogang Touristik tel: 0043/6582/70660; fax: 0043/6582/70660-99; e-mail: info@saalfelden-leogang.at; Internet: www.saalfelden-leogang.com

Anna C.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code