19 agosto 2017

Vacanza… vacanza… finalmente !

Per chi non si accontenta delle “solite” vacanze, ecco alcune proposte davvero speciali, dove la straordinarietà è data dai luoghi ma anche da ciò che quei luoghi offrono in questi mesi. 

Philip Guston ritorna a Venezia

di Daniela Annaro

Cinque poeti e un grande artista americano, poco conosciuto nel nostro paese: Philip Guston (1913 – 1980). E’ la chiave di lettura per scoprire e conoscere questo pittore.

Intervista a Federica Pellegrini, l’atleta più titolata del nuoto italiano

Intervista a cura di Claudio Pollastri

L’abbiamo vista raggiante solo pochi giorni fa, dopo l’oro nei 200 di stile libero ai Mondiali di nuoto di Budapest. E’ stata la sua settima volta sul podio. Federica Pellegrini è la più titolata delle atlete italiane e in questa intervista ci parla del suo passato  e dei suoi progetti per il futuro.

E’ vero che ha paura dell’acqua?

Energie rinnovabili, in Italia un record sorprendente

rinnovabilidi Francesca Radaelli

L’87% della domanda nazionale di energia elettrica coperta da fonti rinnovabili. Sembra incredibile, eppure è successo, nel nostro Paese, nella giornata di domenica 21 maggio. Lo ha rivelato Luigi Ferraris, amministratore delegato di Terna, in occasione della presentazione dei dati finanziari della società,

Caracas al capolinea

di Alfredo Somoza
L’elezione dell’Assemblea Costituente in Venezuela, duramente contestata dall’opposizione  segna la fine ufficiale del chavismo. Il 41% di elettori che si sono recati alle urne dichiarato dal governo (senza dire cosa hanno votato), o il 12% dichiarato dall’opposizione, sono comunque numeri che nella migliore delle ipotesi certificano la fine di un progetto. Il chavismo senza popolo non può esistere.

Borgo Mezzanone: il gioco del mondo

Io ci sto
di Paola Biffi

Borgo Mezzanone è un agglomerato di casupole e bar in cui si  incastrano pochi abitanti, è una frazione di Manfredonia da cui però dista circa 40 km, per arrivarci bisogna attraversare le campagne pugliesi del Tavoliere, ci si allontana dal mare, dalla spiaggia, dalle vacanze, si raggiunge un luogo deserto e dimenticato.

Gli impensabili limiti del cervello

di Roberto Dominici

Le leggi della fisica potrebbero impedire al cervello umano di evolvere in una macchina pensante ancora più potente. È stato postulato, la tesi proviene dall’Università di Cambridge, un limite anche all’intelligenza e Homo Sapiens sembra averlo raggiunto. Finiscono così le speranze di essere una specie ancora in evoluzione,