26 maggio 2018

Dove abita il welfare

OlivettiL’antesignano del welfare aziendale in Italia fu Adriano Olivetti, uomo illuminato sotto molti punti di vista. Olivetti era partito dal concetto che un’azienda deve creare sul territorio nel quale opera, un equilibrio tra solidarietà sociale e profitto. E’ provato che questo valore si trasforma in una maggior fidelizzazione dei dipendenti e una

L’alcol non fa miracoli

alcolnonfamiracoliL’alcol non fa miracoli. Lo hanno scritto 2 mila studenti di Pisa che si sono riuniti  in  piazza dei Miracoli, la famosa piazza con la torre che pende e coordinati da alcuni professori si sono disposti in modo da far figurare la scritta che compare nella foto aerea: l’alcol non fa miracoli.

I dipinti di Stellapolare

I dipinti realizzati delle persone che frequentano  Stellapolare, centro che promuove e diffonde la salute mentale a Monza Brianza, sono stati raccolti in un video collage firmato dal fotografo artista Walter Bellocchi. Il centro Stellapolare è gestito dalla Cooperativa Novo Millennio di Monza.

Lampi nella notte, musical pro Caritas

lampi nella notteLampi nella notte Sei amici, una radio, un’estate indimenticabile. E’ lo spettacolo in scena al Teatro Manzoni a Monza  venerdì 20 dicembre ore 21. L’incasso sarà devoluto  al Fondo Famiglia Lavoro 1000×5, avviato dalla Caritas di Monza all’inizio di quest’anno.

Zalone a catinelle sbanca il botteghino

Checco ZaloneIntervista  di Claudio Pollastri  pubblicata dalla rivista  Studi Cattolici  dicembre 2013. Si ringrazia per la collaborazione.  

Scusi, ma che ci fa un dissacratore  come Lei sul red carpet  del Festival del cinema di Roma?

Il ministro Carrozza premia le scuole di Monza

ministro-carrozza_0580Con la firma del protocollo d’Intesa tra Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, Expo 2015 S.p.A e il Padiglione Italia, comincia ufficialmente l’avventura del Progetto Scuola dell’Esposizione Universale di Milano.

Expo 2015: occasione di integrazione fra mondi e culture diverse

Immagine2“Expo 2015 sarà anche occasione di maggiore integrazione fra mondi, costumi e culture diverse. Una possibilità per Milano di confermare la sua vocazione di città aperta in grado di trasformare  problemi in opportunità”.  Lo afferma il sociologo Maurizio Ambrosini nell’intervista di Pino Nardi pubblicata su Incroci News, settimanale online della diocesi milanese.

Expo 2015: fra tecnocrazia ed emergenza alimentare

“Il limite fondamentale di una struttura tecnocratica è quello di non considerare le persone, con nome e cognome, con la loro vita e la loro storia. Il rischio è di non tenere conto di ciò che ci rende differenti nel mondo. La tecnocrazia in un certo senso è una deformazione dell’idea di uguaglianza: tutti sono numeri e il resto (la dimensione umana, psicologica…) non esiste”. Sono riflessioni di Luigi Campiglio, economista della Cattolica, pubblicate  in una intervista di Incroci News settimanale online della diocesi di Milano.