Piccola guida al consumo critico

  •  
  •  
  •  

VS-Piccola guida al consumo criticoFare acquisti per noi stessi, per la casa o per la nostra tavola: un gesto ordinario, quotidiano, eppure non sempre prestiamo la dovuta attenzione a ciò che scegliamo, e siamo spesso più attenti ad un apparente risparmio che alla qualità o all’origine dei prodotti che portiamo nelle nostre case. Inoltre, quanto di quello che compriamo ci serve veramente e cosa, invece, prendiamo pur non avendone effettiva necessità?

Altreconomia, cooperativa milanese che gestisce una rivista indipendente per suggerire scelte nei consumi e analizzare i meccanismi dell’economia mondiale, propone una breve guida al consumo consapevole scritta da Massimo Acanfora, giornalista milanese esperto di consumo ed economia solidale. Lo scopo è quello di fornire informazioni che diano ai lettori gli strumenti per poter diventare consumatori critici che tengano conto del processo produttivo alla base dei beni acquistati, facilitando il consumo di prodotti rispettosi dell’ambiente e dei diritti dei lavoratori che ne hanno reso possibile l’immissione sul mercato.

Il manuale invita, innanzitutto, a fare una riflessione su quali siano i beni necessari e quali quelli superflui, e sottolinea l’importanza di liberarsi dai bisogni indotti dalla pubblicità e dal marketing. Non si tratta di una filosofia di vita, spiega l’autore, ma di pura e semplice economia, perché comprando meno oggetti prodotti in modo dannoso per l’ambiente se ne riduce la domanda e, conseguentemente, se ne limita la produzione.

Il volume è suddiviso in dieci capitoli, nei quali si spiega, tra l’altro, cosa sono le filiere, il commercio equo e solidale e la finanza etica, guidando il lettore con esempi. Particolarmente interessante è l’analisi critica dei centri commerciali, definiti “templi dedicati al culto del consumo”, che sono, nei fatti, dei non luoghi in cui ci si trova in tanti, a volte troppi, ma si resta tutti soli, e spiega come essi siano progettati, nei minimi dettagli, con il solo scopo di spingerci a riempire il nostro carrello.

Una guida interessante, scritta in modo esaustivo e accompagnata da immagini che sintetizzano visivamente le spiegazioni, rivolta a chi vuole essere protagonista delle proprie scelte, e crede che l’economia possa essere sviluppata in modo rispettoso per l’uomo e per l’ambiente.

 

Valeria Savio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code