Più Design per migliorare gli ambienti di cura

  •  
  •  
  •  

di Fabrizio Annaro

L’Alzheimer’s Disease International (ADI), (organizzazione internazionale che raggruppa numerose  associazioni che si occupano di Demenza), ha pubblicato il  World Alzheimer Report 2020. Il rapporto invita i governi che aderiscono all’Organizzazione Mondiale della Sanità,  ad intensificare l’attenzione agli ambienti di cura e al Design.

Il report, infatti,  ci propone uno sguardo completo e approfondito sulla relazione tra cura delle Demenze e studio degli ambienti, con particolare attenzione alla  progettazione architettonica dei luoghi di assistenza.   Secondo l’ADI mediamente le strutture ospedaliere e i luoghi di cura  pubblici e privati non assolvono al compito di offrire un ambiente consono ed adatto alla vita della persona assistita.          

Il report presenta, inoltre,  84 casi di studio fra i quali Il Paese Ritrovato, la cittadina progettata e realizzata dalla Cooperativa La Meridiana di Monza che ospita 64 persone con Alzheimer. Il Paese Ritrovato, insieme ad un’altra struttura di Sesto San Giovanni, la RSA Monsignor Olgiati, gestita dalla Fondazione Istituto Geriatrico La Pelucca onlus, sono considerate le uniche eccellenze italiane in fatto di Design e studio degli ambienti.

Rapporto completo al link: https://www.alz.co.uk/research/world-report-2020