Premio Buone Notizie

UCSI-logoE’ una piacevole sorpresa scoprire che c’è un  premio “Buone Notizie”.

Istituito da UCSI (Unione Cattolica Stampa Italiana) è giunto quest’anno alla ottava edizione. I vincitori dell’edizione 2016 sono: Domenico Quirico, de “la Stampa”, il più importante inviato di guerra d’Europa, tra i migliori al mondo; Marcello Masi, direttore de il “Tg2”; Maria Grazia Capulli, ideatrice di “Tutto il bello che c’è”, alla memoria; Lucetta Scaraffia, editorialista dell’Osservatore Romano e storica del ruolo delle donne. 

Il prestigioso riconoscimento è l’unico in Italia a premiare le «buone notizie», cioè non solo l’informazione corretta e completa, ma anche quella pronta a fare un passo in più raccontando la normalità positiva.

Oltre a scegliere i “buoni” giornalisti, si premierà per la seconda volta anche la “buona notizia” del 2015 grazie alla collaborazione con il multiblog “Buone notizie” del “Corriere della Sera”. L’idea è quella di diffondere sempre di più il racconto delle storie positive che spesso si perdono nel marasma dell’eccezionalità e della cronaca, perdendo la loro carica positiva, eleggendone idealmente una a icona per un intero anno.

La consegna del premio, una scultura in bronzo, pezzo unico fuso e inciso uno per uno dall’artista Battista Marello, avverrà il 23 gennaio alle 16 nella Biblioteca del Seminario di Caserta.

16 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code