Racconti di primavera n.12

 

Primavera non bussa lei entra sicura come il fumo lei penetra in ogni fessura ha le labbra di carne i capelli di grano che paura,
che voglia che ti prenda per mano. Che paura, che voglia che ti porti lontano.
                                                                                                                                     Fabrizio De Andrè

4 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code