Roma 2018

Roma-Campidoglio di Luigi Picheca

Sono trascorsi due anni da quando il famoso ranger è stato eletto dal nuovo partito sorto improvvisamente per iniziativa di molti cittadini della capitale e si tirano le somme sul suo operato.
Dopo un inizio  dove il nuovo sindaco ha faticato a prendere in mano le redini della Città Eterna e dopo le scaramucce coi politici tagliati fuori dalla proclamazione elettorale di Tex  Willer,  egli ha chiamato a sé i suoi fedeli collaboratori e ha cominciato il suo repulisti generale aiutato dai 400 Sioux che lo hanno raggiunto per avviare la nuova fase da lui concepita e programmata.
Kit Carson, Kit Willer e l’inseparabile amico Tiger Jack hanno giocato un ruolo fondamentale per la riuscita del programma presentato da Tex ai cittadini romani nel 2016.

I numerosi tentativi della mafia romana per indurre Tex e suoi pard  a desistere  dall’incarico è costato caro alle organizzazionai criminali che si spartivano la città, gli appalti e la gestione di numerosi traffici all’interno dei servizi pubblici.
Le inevitabili battaglie portate avanti da esponenti della vecchia politica hanno dovuto cercare rifugio nei loro territori di provenienza per salvarsi dalla giustizia  e i loro sostenitori sono stati incarcerati per le loro azioni.

Gli esponenti della vecchia politica romana ed i loro interessati sostenitori sfuggiti alle maglie delle reti tese da Tex e dai suoi celebri collaboratori hanno dovuto cercar riparo nelle loro terre d’origine per trovare riparo ma la intransigenza dei quattro rappresentanti della nuova era romana non gli consente vita facile.

Come già dimostrato in questi due anni di battaglie politiche e di scontri a fuoco tesi dai più coriacei appartenenti alle vecchie organizzazioni criminali che hanno pagato con la vita la loro voglia di difendere il vecchio sistema, Tex e compagni hanno trovato via libera per rinnovare il metodo di assegnare i nuovi appalti e a fare rispettare i tempi di attuazione dei lavori.
Così è stata ultimata la linea della metropolitana che ha fatto ridere mezzo mondo per le sue lungaggini, con un risparmio di svariate decine di milioni di euro.  Anche per quanto riguarda i mezzi pubblici sono stati raggiunti dei migliori risultati rinnovando in piccola parte il numero dei bus in circolazione e ripristinando l’efficienza di parte di quelli già esistenti.

Un notevole passo avanti nell’efficienza è stata raggiunta pure negli uffici pubblici facendo risparmiare tempo e denaro agli utenti e trovando così ampio consenso da parte dei cittadini di Roma.
I lavori stradali viaggiano ancora con ampio ritardo sulle tabelle di marcia indicati dalla nuova giunta ma più che altro a causa di problemi logistici e per l’accelerazione impressa alla costruzione della metropolitana e del nuovo stadio richiesto dalla Roma da molto tempo e avviato dalla giunta capitolina.

È in fase avanzata di studio la nuova circolazione stradale ed è stata impressa una accelerata anche alla costruzione di nuovi parcheggi per i veicoli senza un box, questa iniziativa prevede uno snellimento dei veicoli circolanti e una più facile disponibilità di spazio per chi circolerà per le strade di Roma.
La “indiantown” così definita con disprezzo iniziale dai romani l’area scelta per accogliere i guerrieri Sioux chiamati da Tex Willer per difendere l’applicazione delle leggi, è oggi diventato meta turistica per gli stranieri che giungono a Roma ma anche per gli stessi romani, un modo per ringraziare chi ha combattuto per i loro diritti ma anche un modo per prendere come esempio da imitare per la pulizia e l’ordine del loro quartiere.

Finalmente Roma può vantare le sue antiche bellezze e un nuovo corso per la crescita urbana e morale dei suoi abitanti.
Kit Carson si dice speranzoso nel recupero lento ma garantito dell’edilizia pubblica e nel nuovo sistema di assegnazione degli edifici pubblici che hanno creato scalpore e indignazione in tutto il territorio nazionale.
Kit Willer invece mette in evidenza come il lavoro condotto dalla giunta romana abbia indotto anche altre grandi città a condurre una politica urbana più attenta ed oculata facendo risparmiare  agli italiani centinaia di milioni di euro e facilitando il compito dei corpi di polizia nello scoprire prima le organizzazioni criminose ancora attive in Italia.
Il turismo delinquenziale è calato in Italia del 40 % rispetto a due anni fa e crimini in netto calo.
Il turismo, quello vero, è aumentato del 20%  e secondo le stime delle agenzie turistiche sarà in netta ripresa per i prossimi anni.

Tutto questo porterà presto a un vero rilancio economico per la nazione e una immensa iniezione di fiducia per la ripresa industriale ferma da anni a causa degli alti costi dovuti ai livelli di tassazione insostenibili.
Si vocifera che se Tex Willer si presenterà alle elezioni a presidente del consiglio, egli vincerebbe a mani basse e il nuovo Paese trainante per l’economia europea diventerebbe l’Italia!

Luigi Picheca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code