Save the Childen e P&G insieme nella lotta contro la povertà educativa

 Il sorriso quotidiano

Oggi, in Italia, 1 milione e 292 mila minori vivono in condizioni di povertà assoluta, mentre 2 milioni e 297 mila si trovano in povertà relativa. La povertà economica e materiale delle famiglie si ripercuote irrimediabilmente sulla crescita e sullo sviluppo di bambini e ragazzi, privandoli delle opportunità educative alle quali hanno diritti. Non solo, ne compromette il rendimento scolastico e riduce le possibilità di apprendere e sviluppare i propri talenti, capacità e aspirazioni.

Secondo Valerio Neri, Direttore Generale di Save the Children Italia, la povertà non è costituita esclusivamente dalla carenza di risorse economiche, ma va inevitabilmente a riflettersi su altri ampi aspetti della vita dei nostri bambini e ragazzi, a partire dalle loro opportunità di apprendere, sviluppare le proprie competenze e far fiorire liberamente i propri sogni e le proprie aspirazioni. Ề questa la povertà educativa che, come in un vero e proprio circolo vizioso, si trasmette dai genitori ai figli, compromettendo gravemente il futuro di ancora troppi minori nel nostro Paese. Abbiamo il dovere di fare tutto ciò che è nelle nostre possibilità per spezzare finalmente questo circolo vizioso e per questo siamo particolarmente grati a P&G (Procter & Gamble) per il loro preziosissimo supporto in questa iniziativa e per essere al nostro fianco nell’intento di dare a ogni bambino l’opportunità di far decollare il proprio futuro.”

0 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code