Settembre in Brianza con Ville Aperte

  •  
  •  
  •  

Torna dal 14 al 29 settembre 2019 Ville Aperte in Brianza la manifestazione promossa dalla Provincia di Monza e della Brianza che propone visite guidate alla riscoperta del sorprendente patrimonio culturale della Brianza: un’ edizione speciale con focus su “Leonardo, l’acqua e la Brianza” per celebrare i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci con un calendario ricco di proposte ed itinerari tematici. 

Un viaggio tra i beni storici sempre più curioso ed avvincente grazie anche alle performance artistiche di giovani artisti e associazioni culturali del territorio: quest’anno la Provincia ha promosso due Call for artists per valorizzare nuove modalità di fruizione in linea con il tema della manifestazione: START-ART, per ricercare progetti performativi rivolti ad un pubblico eterogeneo e L.E.O e i Bambini. Leggere, esprimere, osservare, per attività didattico-artistiche rivolte ai bambini. 

La rassegna si svolge in collaborazione con le Province di Como e di Lecco, che hanno il ruolo di raccordo con i rispettivi territori, la Città Metropolitana di Milano e la Provincia di Varese. Complessivamente, dunque, Ville Aperte in Brianza interesserà 72 Comuni, di cui 35 comuni MB, 8 comuni di Como, 23 di Lecco, 5 comuni della Città Metropolitana di Milano e per la provincia di Varese, il comune di Castellanza. Ad animare le attività, insieme agli enti pubblici proprietari dei beni, altri numerosi partner tra associazioni e fondazioni culturali del territorio. 

Partecipare a Ville Aperte 2019 è facile. È possibile prenotare sul sito web www.villeaperte.info le vostre visite guidate ed eventi, a partire da lunedì 2 settembre 2019. Il costo del biglietto è di 4 € a persona, con eccezioni e sconti in base ai singoli beni. L’accompagnamento alla visita è curato anche da guide abilitate e da associazioni culturali, non mancano progetti che prevedono il coinvolgimento degli studenti del territorio. È attiva una infoline dedicata alla manifestazione: il personale dedicato risponderà al numero 039/9752251.

Partendo dal capoluogo di provincia, sono diverse le nuove aperture: innanzitutto è possibile dare uno sguardo al cantiere del restauro del Teatrino di corte della Reggia di Monza da parte del Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Segretariato Regionale per la Lombardia a cura della Soprintendenza per le Belle Arti e Paesaggio della Lombardia occidentale; inoltre sono previste visite guidate green per conoscere i Giardini Reali della Villa con la Delegazione FAI Monza e l’Associazione Demetra Onlus. Grazie alla collaborazione con l’Associazione Novaluna, quest’anno in occasione del Festival del Parco di Monza (21 e 22 settembre) e ad un variegato calendario di eventi, sarà aperta al pubblico Villa Mirabello nel Parco di Monza. Anche il Tesoro del Duomo di Monza, aprirà eccezionalmente la Biblioteca Capitolare e la Torre Longobarda. Negli altri Comuni di Monza e Brianza si segnala la Villa e la Cappella Trivulzio ad Agrate Brianza e Palazzo Arese Jacini a Cesano Maderno. E poi tra natura e il corso d’acqua del Lambro, i Mulini di Peregallo di Briosco. Edifici religiosi accessibili saranno le Formelle del Carna’ a Carnate, il Tempietto di San Lucio e la Chiesa di Sant’Ambrogio a Brugherio, il Santuario della Beata Vergine di San Damiano a Cogliate e la Chiesa del SS. Cosma e Damiano a Concorezzo. Nuovo ingresso per l’azienda agricola Villa Botanica a Lentate sul Seveso e per i Laboratori FLABS della Fondazione Lombardia per l’Ambiente a Seveso. 

Città Metropolitana di Milano: nel territorio di Milano sarà aperta per la prima volta al pubblico in occasione della manifestazione Casa Bassi a Trezzo sull’Adda; inoltre, sempre a Trezzo, da non perdere l’itinerario Leonardo: il Genio a Trezzo sull’Adda con tappa agli spazi espositivi del Castello Visconteo, che ospitano una mostra di modelli in scala delle macchine e delle invenzioni leonardesche tratte dai celebri codici: dal volo all’idraulica, dalla fisica alle macchine da guerra. 

Ville Aperte in Brianza sempre più “social”: anche quest’anno grande attenzione è dedicata all’utilizzo dei social network per la fruizione del patrimonio culturale, considerati a tutti gli effetti canali di informazione e dialogo con i visitatori dei beni e tutte le persone interessate al patrimonio culturale locale: siti aperti per l’iniziativa sono raccontati sulla pagina Facebook Ville Aperte in Brianza e sui profili Twitter e Instagram, costantemente aggiornati con news in tempo reale, informazioni sull’accessibilità, i principali eventi nelle ville, musei, parchi. Attraverso l’hashtag #VilleAperte19 è possibile seguire gli aggiornamenti sulla manifestazione con info, foto, orari.