SLAncio al concerto di Natale

concerto-di-natale-2016“Tutto è nato dopo la visita a Progetto SLAncio. L’incontro con i malati di SLA e quelli in Stato Vegetativo – hanno raccontato i musicisti del Corpo Musicale San Damiano Sant’Albino di Brugherio – ci han fatto capire molte cose, anzitutto gli aspetti importanti della vita. Un incontro che ci ha convinti di dedicare un nostro concerto a Progetto SLAncio e ai loro ospiti.”

Il Corpo Musicale San Damiano ha una lunga tradizione. Nato nel 1906, il Corpo Musicale festeggia 110 anni di passione per la musica, di concerti che hanno animato i quartieri di Monza ma anche importanti città italiane ed estere.

Un orchestra per fiati e percussioni composta da 55 musicisti di ogni età, dai 12 ai 90 anni, tutti rigorosamente volontari e animati da un grande amore per la musica e non solo per la musica. Oltre all’orchestra il Corpo Musicale propone una scuola di musica alla quale partecipano oltre 60 allievi. Numerosi i concerti e le esibizioni. Fra tutti ricordiamo il concerto in galleria a Milano tenutosi in occasione di Expo e ripreso più volte dai canali Rai e dalla televisione.

Da sinistra Roberto Mauri, direttore di Progetto SLAncio, insieme agli organizzatori e musicisti del concerto di Natate in programma al Teatro Manzoni di Monza martedì 20 dicembre ore 21:00

Martedì 20 dicembre ore 21,00 al Teatro Manzoni di Monza appuntamento, quindi, con il Concerto di Natale. Il Corpo Musicale eseguirà musiche che ripongono le colonne sonore più amate dagli appassionati di cinema, note liriche di Verdi, Rossini, e gran finale con le musiche di Natale. L’ingresso è libero, “ma chiederemo un offerta – precisano gli organizzatori del converto – che sarà devoluta a SLAncio” la casa che ospita 60 malati di SLA, in Stato Vegetativo e che necessitano Hospice.

SLAncio è la prima struttura in Italia dedicata all’assistenza in lungodegenza per persone con patologie neurologiche complesse. In Lombardia e in Italia, generalmente, questi malati sono inseriti all’interno di strutture di accoglienza per anziani. Progetto SLAncio è nato per offrire una specifica ed adeguata accoglienza alle persone malate di SLA e in Stato Vegetativo.

Progetto SLAncio: la struttura

Serve SLAncio, serve positività, – afferma Roberto Mauri direttore de La Meridiana (la cooperativa che gestisce Progetto SLAncio) – occorre reagire all’avversità della malattia con intelligenza, competenza medica, cura amorevole, invitare a credere nella vita in qualunque momento e prodigarsi affinché la comunità non abbandoni, non lasci solo chi vive situazioni difficili.

Ci siamo imbarcati in un’avventura – prosegue Mauri – costata 11 milioni di euro, un forte debito per la nostra cooperativa, ma un investimento che ha generato un bene comune per la collettività; 11 milioni di debito che da soli non siamo in grado di colmare. Chiediamo la vostra collaborazione, il vostro aiuto, il vostro sostegno in modo che la struttura possa continuare ad esistere.

Ringraziamo – conclude Mauri – il Corpo Musicale per il sostegno che ha deciso di offrirci sia con le loro belle musiche sia per aver aderito alla nostra causa”.

Fabrizio Annaro

 

Il Corpo Musicale San Damiano Sant’Albino

L’associazione musicale affonda le proprie radici nella storia. Oggi questa realtà bandistica può contare su un organico di oltre 50 componenti e una scuola di musica con oltre 60 iscritti. Numerosi impegni ed iniziative culturali ne hanno caratterizzato l’attività nel corso degli ultimi anni. Grazie ad un programma costante di crescita e miglioramento, Il Corpo Musicale S.Damiano S.Albino è diventato presto un riferimento nel panorama bandistico.

7 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code