Come stelle nel buio

Una black comedy tra umorismo nero e sofisticata ironia, una nuova, attesissima produzione teatrale che vede protagoniste due delle migliori interpreti del cinema e del teatro italiano, Isabella Ferrari e Iaia Forte, dirette dal pluripremiato regista Valerio Binasco.

In una villa immersa nei ricordi, due sorelle rivivono un passato glorioso ormai svanito. Sullo sfondo delle loro esistenze c’è un terribile incidente che si è portato via il padre e il loro futuro. Pur assente dalla commedia la figura del padre è sempre presente nella quotidianità, specialmente per Regina che aveva con lui un rapporto morboso e privilegiato.

Assieme a lui, le due sorelle da piccole avevano formato un trio musicale di scarsissimo successo, che fu sciolto quando Chiara intraprese una carriera nel cinema.

Gli esiti dell’incidente, si ripercuotono sulle due ragazze: Regina nasconde il suo dolore nell’alcool, mentre Chiara ne porta i segni visibili su di sé, trovandosi costretta sulla sedia a rotelle.

Costrette a vivere insieme affiora il senso dei loro ricordi, elemento fondamentale soprattutto per Chiara, che troverà in essi la speranza e la voglia di continuare a vivere.

Il rapporto di convivenza tra la le due sorelle è combattuto fra la disperazione e la speranza, l’odio e l’amore, il coraggio e la paura. Regina, pur occupandosi di Chiara, non si rende conto che con il suo alcolismo, il suo squilibrio mentale e con la sua gelosia sfrenata, invece di proteggerla come avrebbe voluto fare, la fa diventare sua prigioniera. Disperata per il fallimento della sua carriera, ritrova un’inutile speranza illudendosi che una televisione locale si stia interessando a lei. Questa speranza scatena un gioco al massacro.

E’ una commedia dai forti tratti umoristici eppure commoventi. Momenti di pazzia e normalità sono la base di questo spettacolo, orientato da una messa in scena semplice, che lascia spazio alle attrici di trasmetterci il rancore e l’incomprensione dello scorrere della vita di queste due sorelle, facendo del palcoscenico un campo di gioco estremo.

Da giovedì 9 a domenica 12 novembre al Teatro Manzoni di Monza.

Isabella Ferrari, affascinante e impegnata interpreti del cinema italiano, dopo gli esordi giovanissima in commedie di successo, si è dedicata a pellicole d’autore diretta da Ettore Scola (vince la coppa Volpi a Venezia per Il romanzo di un giovane povero di Scola), Carlo Mazzacurati, Renato De Maria, Ferzan Ozpetek, Paolo Franchi, Paolo Sorrentino (è nel cast de La grande bellezza per la quale vince il Nastro speciale d’argento)…L’amore per il teatro la spinge a calcare le tavole del palcoscenico diretta da Cristina Comencini in Due partite e dallo stesso Binasco in Il catalogo.

Iaia Forte, diplomata al Centro sperimentale di Cinematografia, dopo il debutto teatrale con Toni Servillo, si divide tra il teatro (dove lavora con Leo De Bernardinis, Mario Martone, Carlo Cecchi, Federico Tiezzi, Valerio Binasco, Emma Dante, Luca Ronconi… e dove merita il premio della critica e tre candidature al Premio Ubu) e il cinema, musa di Pappi Corsicato, diretta anche da Nichetti, Ferreri, De Bernardi, Martone, De Maria, Risi, Greneeway, Golino, Sorrentino… ottenendo due Nastri d’Argento, due candidature al David di Donatello, un Globo D’oro, un Ciak d’oro.

Diplomato alla Scuola del Teatro Stabile di Genova, Valerio Binasco si è imposto negli anni prima come attore e poi come regista tra i più apprezzati e premiati della scena italiana (finora si è aggiudicato cinque Premi Ubu, due Premi dell’Associazione Nazionale dei Critici di Teatro, un Premio Olimpico del Teatro – ETI e un Premio Linea d’ombra, ed ha ricevuto nomination ai Nastri D’Argento, ai David di Donatello e alle Maschere del Teatro). Nella sua lunga carriera ha coniugato la ricerca e il rigore con uno stile registico sempre capace di entrare in relazione con il pubblico, dedicando particolare attenzione alla nuova drammaturgia e stringendo proficui sodalizi artistici con Carlo Cecchi, Franco Branciaroli, Mario Martone, Spiro Scimone…

Contatti e info

Biglietteria del Teatro Manzoni (via Manzoni, 23 a Monza), nei seguenti giorni e orari di apertura al pubblico:

– martedì, giovedì, venerdì e sabato dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00 – mercoledì dalle 15.00 alle 19.00

– da 30 minuti prima dell’inizio degli spettacoli

Telefono: 039.386500

E-mail: info@teatromanzonimonza.it

www.teatromanzonimonza.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code