Tag Archive for poesia

15 settembre: assalto alla…poesia

di Francesca Radaelli

“Settembre è un mese lirico. Guardatevi la luce che batte sui polsi e andate in libreria, cercate lo scaffale più nascosto, più esiguo, cercate lo scaffale dei poeti”.

La vita è un paradiso di bugie

di Fabrizio Annaro

Ecco i liberi versi dei Poeti Fuori Strada. Aforismi e pensieri dedicati alla poesia, alla sua forza espressiva, terapeutica e liberatrice.  Da quattro anni al Centro San Pietro di Monza gli anziani, ospiti della struttura, si

La poesia vuole farsi offrire un tè

di Safia Zappa

Poesia, poesia, poesia. Poesia di qua, poesia di là. Poesia all’asilo, poesia alle elementari, poesia alle medie. Leopardi, Pascoli e Foscolo.

La poesia ci circonda, da sempre. Tutti ne conosciamo almeno una a memoria,

PoetrySlams: la poesia è viva e vegeta

di Alessandro Porto

Non​ ​scrivo​ ​da​ ​molto​ ​in​ ​questa​ ​splendida​ ​sede,​ ​causa​ ​gli ​ ​innumerevoli​ ​avvenimenti​ ​che​ ​mi hanno​ ​travolto.​ ​Tutti​ ​i​ ​miei​ ​desideri,​ ​anzi,​ ​tutti​ ​tranne​ ​uno​ ​che​ ​non​ ​vi​ ​dirò,​ ​si​ ​sono​ ​realizzati improvvisamente,​ ​affogandomi.​ ​Sono​ ​affogato​ ​nei​ ​miei​ ​sogni,​ ​come​ ​al​ ​solito.​ ​M​a​ ​ora eccomi​ ​qui.​ ​Vi​ ​sono​ ​mancato,​ ​vero?​ ​No.​ ​Fa​ ​niente.​ ​

Poeti Fuoristrada: giovinezza

Proseguiamo con la nostra iniziativa di pubblicare poesie dei Poeti Fuoristrada. Oggi ne proponiamo una di Aldo, 73 anni, ospite alla Residenza San Pietro.

Il titolo della poesia è “Giovinezza”

Poeti Fuoristrada: Mani coltivate, mani lavorate

Poeti fuori Strada è un un’iniziativa frutto del laboratorio di Poesia guidato da Antonetta Carrabs, Iride Enza Funari e Paola Perfetti, i Poeti Facilitatori, e supportata da Zeroconfini Onlus e La Casa della Poesia di Monza. E’ un percorso iniziato nel 2014 nella Residenza per anziani San Pietro di Monza, gestita dalla Cooperativa La Meridiana.

Mostra di acquerelli per il Centro Aiuto Vita

Sabato 10 giugno alle ore 10.30 presso l’ Oasi San Gerardo di Monza verrà inaugurata la mostra di acquerelli di Vera Palomo.    

Una personale per raccontare il mondo dell’artista, arguta e attenta osservatrice della realtà, capace

Il poeta che confessò di aver vissuto

NERUDA“Vengo da un’oscura provincia, da un paese separato da tutti gli altri da una geografia tagliente. Fui il più abbandonato fra i poeti e la mia poesia è stata regionale, dolorosa e piena di pioggia. Ma ho sempre creduto nell’uomo. Non ho mai perso la speranza”.

La poesia ci ha stregato

Poeti Fuori Strada‹‹Poesia è ciò che scriviamo come poesia. Poesia è ciò che viviamo come poesia. E’ un modo di agire, di stare al mondo, di convivere con gli altri e con quello che ci sta intorno››

(Ernesto Calderal)

Poeti fuori strada

Ernesto CardenalGiovedì 26 maggio alle ore 11,00, presso la Residenza San Pietro di Monza, sarà inaugurato il progetto Poeti Fuori Strada con la fotografia a cura di Francesca Ripamonti e la presentazione del Memory, un gioco didattico realizzato con le poesie scaturite durante il laboratorio. L’iniziativa, frutto del laboratorio di Poesia guidato da

Jacques Prévert, non solo poesie d’amore

jacques_prevert

di Daniela Zanuso

Sulla porta dell’officina
d’improvviso si ferma l’operaio
la bella giornata l’ha tirato per la giacca
e non appena volta lo sguardo
per osservare il sole
tutto rosso tutto tondo
sorridente nel suo cielo di piombo

Giovanni Pascoli, il poeta ‘fanciullino’

Giovanni_Pascoli_01 di Francesca Radaelli

Dov’era la luna? ché il cielo
notava in un’alba di perla,
ed ergersi il mandorlo e il melo
parevano a meglio vederla.
Venivano soffi di lampi
da un nero di nubi laggiù;
veniva una voce dai campi:
chiù…

Rimbaud il poeta vagabondo

Arthur_RimbaudChe cosa andava cercando il poeta Rimbaud nei suoi vagabondaggi?

Considerato il poeta ‘maledetto’ per antonomasia, Arthur Rimbaud, nato il 20 ottobre 1854 a Charleville-Mézières in Francia nei fatti fu soprattutto un poeta vagabondo. Fino ai 21 anni, però. Perché dopo fu solo un vagabondo,

Federico Garcìa Lorca e il fascino degli emarginati

Lorca“Credo che l’essere di Granada mi porti alla comprensione simpatica dei perseguitati. Del negro, del gitano, dell’ebreo… del moro che tutti portiamo dentro”.

Federico Garcìa Lorca nasce il 5 giugno 1898 a Fuentevaqueros, nella provincia di Granada, nel mezzo dell’Andalusia spagnola,

“Valori intramontabili” dalla Redazione di Scacco Matto

Amicizia come porto sicuro, nel quale ancorarsi nei momenti di difficoltà e non solo. Un valore universale, da sempre cantato dalle epoche più remote. Un valore che muta, che attraverso il tempo si è modificato, mantenendo però tratti intramontabili che…

1° giugno 1970: addio a Giuseppe Ungaretti

Giuseppe_Ungaretti“Io credo che non vi possa essere né sincerità né verità in un’opera d’arte se in primo luogo in tale opera d’arte non vi sia una confessione” affermava Giuseppe Ungaretti ogniqualvolta gli fosse chiesto quale fosse il carattere della propria poesia, sottolineandone così il carattere fortemente autobiografico. L’arte come esperienza assoluta e totale,

“La Mia Valigia” arriva a Gorizia: il palco delle emozioni

la mia valigiaUn unico viaggio, un’unica rappresentazione teatrale: “La Mia Valigia” messa in scena dal gruppo di attori di StellaPolare, sbarca a Gorizia, dopo aver cavalcato il palco del Binario 7, e il successo si ripete. Diversi occhi e differenti emozioni hanno popolato il palco goriziano. E poi, al ritorno, c’è chi ha voluto esprimersi attraverso la poesia e chi, in modo