Tag Archive for Teatro Manzoni Monza

Quei fantasmi di Pasquale Lojacono… e anche un po’ nostri

di Francesca Radaelli Una casa infestata da fantasmi può essere un grande affare, se l’affitto non si paga. Può diventare una miniera d’oro se gli spiriti ‘prendono in simpatia’ il nuovo inquilino e, nelle tasche della sua giacca appesa sull’attaccapanni,…

Un cuore di vetro in inverno

di Francesca Radaelli

Lo sbarco dell’uomo sulla luna. Una stella cometa sospesa al centro del palco. Il viaggio a bordo di una bicicletta di una bambina incinta e del suo uomo: il viaggio di Maria e Giuseppe. E poi una prostituta che appende una fila di reggiseni ad asciugare sul tetto di un Bar. Un angelo con un problema ‘imbarazzante’

Lear, schiavo d’amore al Teatro Manzoni

Venerdì 4 maggio,  prezioso appuntamento al Teatro Manzoni con la prima regionale (dopo il recente debutto a Torino) di LEAR, SCHIAVO D’AMORE  di Marcido Marcidorjs e Famosa Mimosa.  E’ la prima volta che al Teatro Manzoni di Monza va in scena la compagnia dei Marcido Marcidoris, originalissima e

Alessandro Bergonzoni, giocoliere delle parole

 

di Daniela Zanuso

Trascendo e salgo”; “Glabro uccide barbone”; “Le condoglianze. Le sentite?”; “L’infermiera ha fatto la notte, brava”; “Me ne frego se il panda è stinto”; “Aveva dei problemi con la bottiglia. Non riusciva ad aprirla”.

Una serata indimenticabile quella che Alessandro Bergonzoni ha offerto al

Gino Paoli canta il suo tempo

 
di Enzo Biffi

Quando sei Gino Paoli, vai per gli ottantaquattro e soprattutto hai sessant’anni di carriera sulle spalle e nella voce, beh, probabilmente è il momento in cui ti puoi permettere (artisticamente) quasi tutto.

Allora ti concedi un viaggio musicale e parti, girovagando  per teatri,

Paoli, Bergonzoni e Pucci al Teatro Manzoni

Grande settimana di teatro al Teatro Manzoni di Monza che, chiusa la stagione di prosa con il bellissimo “Cita a ciegas”, ospiterà venerdì 13 aprile Gino Paoli con Danilo Rea in concerto (sezione “Musica al Manzoni”); sabato 14 aprile Alessandro Bergonzoni con il suo nuovo attesissimo spettacolo (sezione “Altri percorsi”); e domenica 15 aprile Pucci, spettacolo comico già sold out da mesi.

Appuntamento al buio…tra destini che si intrecciano

di Francesca Radaelli

Uno scrittore cieco, seduto su una panchina in piazza, a Buenos Aires. Dietro di lui, un muro. Intorno, una cornice di fiori e qualche nota di tango. Inizia così Cita a ciegas, Appuntamento al buio, lo spettacolo basato sul testo dell’autore argentino Mario Diament e diretto da Andrée Ruth Shammah,

Cita a ciegas, un appuntamento al buio

Da giovedì 5 e fino a domenica 8, andrà in scena al Teatro Manzoni di Monza Cita a ciegas il nuovissimo spettacolo diretto da Andrée Ruth Shammah che ha appena debuttato al Teatro Franco Parenti di Milano con enorme successo di critica e pubblico.

Il meraviglioso testo del pluripremiato drammaturgo argentino Mario Diament

Geppi Cucciari è “Perfetta” al Manzoni

Sold out per Geppi Cucciari attesa venerdì sera al Teatro Manzoni di Monza (sezione “Teatro comico”) con il suo nuovo, attesissimo spettacolo.

Non sarà cabaret ma teatro: Geppi Cucciari si cimenta infatti per la prima volta con la drammaturgia di

Medea e la minaccia della diversità

di Safia Zappa

Il canto lamentoso di una donna apre la scena. Sul palco sedie, bauli, un letto, una grande scala.  E’ l’inizio di Medea, la tragedia di Euripide andata in scena in questi giorni al Teatro Manzoni di Monza.

Medea è una donna distrutta dal dolore, suo marito Giasone l’ha tradita sposando un’altra donna, la figlia di Creonte, re di Corinto.

Piccoli crimini coniugali…e un’amnesia rivelatrice

di Francesca Radaelli

Che cosa farebbe una moglie se il marito perdesse la memoria di punto in bianco? Se lui le chiedesse di raccontargli che tipo di compagno è stato, resisterebbe alla tentazione di reinventare da capo la storia del proprio matrimonio, eliminando incomprensioni, tradimenti e bugie? E se l’amnesia improvvisa si rivelasse solo una finzione,

Piccoli crimini coniugali

Prosegue la stagione di prosa al Teatro Manzoni di Monza con “Piccoli crimini coniugali” con Michele Placido e Anna Bonaiuto.

Gilles e Lisa, una coppia come tante. Da ormai quindici anni si trovano a vivere un,  apparentemente, tranquillo ménage familiare.

Lella Costa racconta la grande bellezza delle donne più  fragili

di Francesca Radaelli 

Margherita, la Signora della camelie di Alexandre Dumas. E  Violetta, la protagonista dell’opera di Verdi. Ma anche  Maria Callas, che prima di interpretare la stessa Violetta fu capace di perdere oltre 35 chili. Marylin Monroe e i suoi amori tormentati. È la loro storia quella raccontata dalla Traviata di Lella Costa,

Una giornata davvero particolare

di Fabrizio Annaro e Daniela Zanuso

Una bella scommessa la trasposizione  teatrale di una commedia cinematografica che è stata un capolavoro di Ettore Scola. “Una giornata particolare”, è in scena in questi giorni al teatro Manzoni di Monza. La pièce teatrale ha per protagonisti Giulio Scarpati, nel ruolo di Gabriele (che fu di Marcello Mastroianni) e Valeria Solarino in quello di Antonietta (che fu di Sofia Loren).

Le serve: una favola nera in camera da letto

di Francesca Radaelli

Una favola nera, che alza il sipario sui risvolti psicologici, spesso inquietanti, del rapporto tra due serve e la loro padrona. Del resto, l’origine del dramma in scena questo weekend al teatro Manzoni di Monza, risale a un raccapricciante fatto di cronaca avvenuto oltre ottant’anni fa in una tranquilla cittadina francese. Il 2 febbraio 1933 le due sorelle Christine e Léa Papin,

“Io ci sarò” Giacobazzi in scena al Teatro Manzoni

Dopo i fortunatissimi Apocalypse e Un po’ di me, spettacoli con cui Giuseppe Giacobazzi ha riempito i teatri di tutta Italia, il comico romagnolo più amato dal pubblico, torna a grande richiesta con Io ci sarò, nuovissimo, esilarante one man show.

Lo spettacolo crea un ponte immaginario con lo show precedente

Come stelle nel buio

Una black comedy tra umorismo nero e sofisticata ironia, una nuova, attesissima produzione teatrale che vede protagoniste due delle migliori interpreti del cinema e del teatro italiano, Isabella Ferrari e Iaia Forte, dirette dal pluripremiato regista Valerio Binasco.

L’ Amore, tra ragione e follia, sul palco del Manzoni

Amore non è qualcosa di cui l’Io dispone, ma semmai è qualcosa che dispone dell’Io”. Ne è convinto Umberto Galimberti, filosofo e psicoanalista junghiano, che domenica 5 novembre alle ore 16 inaugurerà la sezione Altri Percorsi del Teatro Manzoni di Monza parlando proprio di Amore, in un dialogo filosofico e teatrale dal titolo “Tra la mia ragione e la mia follia ci sei tu”.

Stagione Teatro Manzoni: la presentazione di Paola Pedrazzini

Il progetto di questa stagione teatrale nasce dalla convinzione che il teatro non sia solo spettacolo ma spazio di reale scambio formativo, luogo dove chi avverte il bisogno di riempire la propria inquietudine culturale e umana possa trovare momenti di confronto, stimoli per allargare i propri orizzonti, immagini da imprimere nella memoria…