Torna Ville Aperte in Brianza

  •  
  •  
  •  
Galbiate – Villa Bertarelli
di Francesca Milazzo

Ville di delizia, chiese,  palazzi,  sale consiliari, pozzi artesiani, parchi e giardini, addirittura un’ex polveriera e poi, ancora, spettacoli di teatro e concerti di musica.

E’ tutto questo Ville Aperte  in Brianza che quest’anno diventa maggiorenne,  è la XVIII edizione. Arricchita di collaborazione tra province e di luoghi da scoprire o da ritrovare dopo il lock down per l’emergenza Covid 19. Il che non è poco in questi tempi. Non è necessario precisare, infatti, che ogni  sito (sono 140 tra pubblici e privati) ha stabilito un numero massimo di visitatori proprio per garantire le attuali norme di sicurezza antivirus: la manifestazione si terrà dal 26 settembre al 4 ottobre e, per prenotare si può scaricare un’APP sul proprio smartphone al sito  www.villeaperte.info

Cinisello Balsamo – Villa Ghirlanda

Con la semplice registrazione  si viene a conoscenza del ricchissimo programma e di tutti gli eventi previsti: dalle mostre dei detenuti di Bollate a Villa Borromeo d’Adda ad Arcore e Palazzo Rezzonico a Barlassina , carcerati che si sono ispirati a Leonardo da Vinci (perché Ville Aperte non dimentica il sociale),  alle iniziative fortemente volute dallo sponsor e partner BrianzAcque che ha sostenuto anche attività collaterali come, per esempio,  sostenere l’attività di singoli artisti o associazioni culturali  impegnate sul territorio.

Meda – Chiesa di San Vittore

Già il territorio, così provato durante la pandemia  soprattutto per tutto ciò che riguarda la cultura e il sociale. Proprio per questo è assolutamente meritevole quest’iniziativa: sono cinque le province coinvolte e settantacinque i comuni: 36 per Monza e Brianza, 22 per Lecco, 10 per Como, 6 per la città Metropolitana di Milano, 1 per Varese. Per la provincia di Monza e Brianza, Caponago con Villa Prata Galbiati Simonetta e un itinerario teatralizzato per il paese. Giussano  con l’apertura di Villa Mazenta, Villa Sartirana , Sala Consiliare Aligi Sassu e il Cortile degli Affreschi, Macherio con Villa Belvedere. Per Lecco con la Chiesa del  Beato Serafino. Per Como,  Alserio con Villa Cramer, Cernobbio con Villa Bernasconi, Pusiano con Palazzo Carpani Beauharnais.

Per la città Metropolitana di Milano, Solaro con l’ex Polveriera e due parchi: quello delle Groane e Parco Villa Lambro.

Costo del biglietto con visita guidata 5 euro, dal 10 settembre 2020 è possibile telefonare allo: 039.9752251