Un weekend tutto dedicato alle nostre bellezze

  •  
  •  
  •  


Arriva il weekend più bello dell’anno!

Mille luoghi straordinari aperti in tutta Italia e solitamente chiusi al pubblico, da scoprire insieme ai volontari del FAI. Oggi, sabato 24 e domenica 25 marzo tornano le GIORNATE FAI DI PRIMAVERA.

Anche la provincia di Monza e Brianza partecipa al weekend dedicato al FAI e sono 10 le località aperte al pubblico di cui due a Monza: Villa Cambiaghi in Via Appiani (sede Istituto Leone Dehon) e Villa Barbò Pallavicini in Viale Lombardia 180 (sede Collegio della Guastalla).

In Brianza, a Meda, sarà aperta Villa Antona Traversi, a Oreno l’Asilo infantile Borromeo e ad Agrate Brianza apre la Mostra Permanente l’Incontro.  La Delegazione FAI Alta Brianza, ha ideato per questa edizione un percorso dal tema “Besana in Brianza: un itinerario tra le arti, nei secoli”, che si articolerà nell’apertura di cinque beni storici: la Chiesa dei Santi Pietro e Paolo a Brugora, il Complesso dell’Antico Monastero di Brugora (riservata agli iscritti FAI), la Villa Borella, Rossi, De Sabata, la Villa Prinetti, Miotti, Filippin e Villa Corti.

Villa Barbò Pallavicini a Monza

 

Anche in provincia di Milano l’offerta è molto vasta: 32 luoghi aperti di cui 8 nella sola città di Milano. In qualsiasi luogo vi troviate non c’è che l’imbarazzo della scelta. 

Con un contributo di 3€ si potrà visitare ogni luogo aperto al pubblico in occasione delle due giornate dedicate, mentre è necessaria la tessera di iscrizione al FAI per l’accesso ad alcuni dei luoghi segnalati. E’ sempre possibile iscriversi e per informazioni più dettagliate vi consigliamo di visitare il sito del FAI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code