A Parigi si corre a … 30 all’ora

  •  
  •  
  •  
La buona notizia in poche righe; di Fabrizio Annaro.

Dal 1° settembre a Parigi è entrato in vigore ufficialmente il limite di velocità a 30 km/h nella stragrande maggioranza delle strade (decisioni analoghe erano già state adottate nelle città di Grenoble e Montpellier).

Una decisione da molto tempo sollecitata dalle associazioni ambientaliste e in particolare dagli amanti della bicicletta.  Le città che hanno adottato questa misura hanno registrato una drastica diminuzione del traffico cittadino, meno inquinamento acustico e ambientale, meno incidenti e meno pericoli per pedoni e ciclisti.

Anche a Monza e Milano ci sono associazioni, fra cui FIAB, (Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta), che si battono per portare il limite di velocità a 30 Km/h.  Apparentemente misura impopolare, il limite dei 30 all’ora, sarebbe senz’altro una misura in grado di migliorare la sicurezza dei cittadini e la qualità della vita delle nostra città.

Sindaci: pensateci, ma seriamente!