Alla stessa ora, il prossimo anno

La Grande Prosa del Teatro Manzoni di Monza inizia ufficialmente venerdì 26, e sabato 27 alle ore 21 e domenica 28 novembre alle ore 16, con lo spettacolo “Alla stessa ora il prossimo anno”.
 
Si tratta della nuova produzione dal Teatro Teatro Stabile di Verona, una commedia raffinata ed esilarante scritta da Bernard Slade, brillante autore canadese (che ne fece anche una trasposizione cinematografica per la quale ottenne una nomination all’Oscar).
 
Alla stessa ora il prossimo anno – Alessia Giuliani
Un uomo e una donna, entrambi già sposati, s’incontrano per caso in un motel, tra loro scatta la passione e inizia una storia d’amore lunga 24 anni. Può una storia d’amore andare avanti indisturbata per ventiquattro anni? “Certo!” – direbbe Slade – “Il segreto è incontrarsi solo quel giorno alla stessa ora. Ogni anno.”
 
Alla stessa ora, il prossimo anno è sicuramente una commedia molto divertente su amore e adulterio, ma ancor di più è un viaggio nel tempo che noi spettatori facciamo  le vicende dei due amanti che ogni anno si ritagliano una pausa dalla consuetudine delle loro vite, incontrandosi clandestinamente in una stanza d’albergo per trascorrere una notte di passione, e per guardare l’altro e immaginarsi una vita diversa – dice il regista Antonio Zavatteri – Noi, con loro, attraversiamo un periodo di venticinque anni e vediamo, attraverso le loro storie, il passaggio del nostro tempo provando quel brivido e quella vertigine che si prova nel fare un bilancio della propria vita.
Alberto Giusta
La commedia di Bernard Slade ha una storia di messe in scena molto ampia, da Broadway alle nostre sale, spesso con interpreti illustri e brillantezza da vendere, una comicità che è necessaria e contenuta meravigliosamente nella scrittura, ma come pura è necessaria l’emozione che ci deve suscitare il riconoscerci nei protagonisti”.
 
Zavatteri insieme agli attori Alberto Giusta e Alessia Giuliani avevano già calcato il palco del Manzoni di Monza con una delle commedie sofisticate più apprezzate delle scorse stagioni, “Le prénom. Una cena tra amici”.
 
Chi desiderasse ha ancora tempo fino alla fine della prossima settimana per fare l’abbonamento alla Stagione di Prosa.

ABBONAMENTI
Prelazione dedicata agli abbonati della stagione 2019/2020 e 2020/2021:

dal 1 ottobre al 13 novembre
Nuovi abbonamenti: dal 16 novembre
Mini-abbonamenti: dal 3 dicembre (compatibilmente con la disponibilità e la capienza)
COME ACQUISTARE
Su appuntamento.
Gli abbonati della stagione 2019/2020 e 2020/2021 potranno fissare l’appuntamento dal sito
www.teatromanzonimonza.it cliccando sulla sezione “Rinnovo Abbonamenti” o chiamando al
039/386500. I nuovi abbonati potranno richiedere appuntamento scrivendo a
[email protected] Pagamento con carta di credito, bancomat e contanti.
ORARI BOTTEGHINO
Durante la campagna abbonamenti si osserveranno i seguenti orari:
martedì dalle 11 alle 14
mercoledì dalle 13 alle 18
giovedì, venerdì, sabato dalle 10 alle 15
PREZZI
Abbonamento 8 spettacoli:
Platea: intero € 196 – ridotto € 178
Balconata: intero € 168 – ridotto € 158
Galleria: intero € 94 – ridotto € 84
Mini-abbonamento 4 spettacoli:
Platea: € 98
Balconata: € 88
Galleria: € 48