Dieci candeline per la Festa di Solidarietà

Istruzione a TirivyèDieci edizioni un unico obiettivo, la solidarietà. Torna il 22 maggio la tanto attesa “Festa di Solidarietà”, la manifestazione monzese organizzata dall’Unità pastorale Santi Quattro Evangelisti, con il contributo di alcune realtà associative locali, in primis Sguardi onlus. Per festeggiare il traguardo dei primi dieci anni della tradizionale kermesse, sono in programma quattro giorni di divertimento, musica e sport non stop, che si svolgeranno dal 22 al 25 maggio presso l’Oratorio di Sant’Alessandro a Monza. Un calendario ricco di eventi ed iniziative per tutti i gusti e le età. Come per le passate edizioni, il ricavato della manifestazione andrà a sostenere importanti progetti di solidarietà, vicini e lontani, promossi da tre realtà associative del territorio: San Vincenzo, Operazione Mato Grosso e Sguardi onlus. In particolare, Operazione Mato Grosso utilizzerà i proventi per un’attività di doposcuola a Ilapo, in Perù, mentre Sguardi onlus per sostenere borse di studio di ragazzi haitiani della piccola comunità di Tirivye, dove da 3 anni si trova in missione don Giuseppe Grassini. La manifestazione prenderà il via nelle serate di giovedì e venerdì 22 e 23 maggio con i primi tornei sportivi di basket, pallavolo e calcio organizzati da Aso San Rocco, ma non solo. Infatti, giovedì alle ore 21, si terrà un incontro dedicato ai primi dieci anni della “Festa di solidarietà” e a tutti i progetti sostenuti sinora, gli obiettivi raggiunti e le nuove sfide per il futuro; a discuterne insieme saranno Mohamed Ba, attore, scrittore e mediatore culturale, Giovanna Marelli, Responsabile Caritas della Comunità Pastorale S. Eufemia (Erba) ed Edda Pando, Fondatrice dell’associazione interculturale Arci “Todo Cambia” di Milano. Nella seconda serata, invece, ci sarà spazio per musica dal vivo e uno spettacolo di pattinaggio artistico e Free Style organizzato da Astro Skating.  Il weekend sarà poi all’insegna dello sport, della musica e del divertimento con nuove proposte dedicate anche ai più giovani, tra cui lo Spazio Radio organizzato dal C.G. Bussola e le dimostrazioni di quidditch con i Milano Meneghins, mentre sabato, dalle 21.30, si terrà l’attesissimo gioco a squadre Dr. Why. La domenica, dopo la messa animata all’aperto delle ore 11, sarà la volta, invece, dei più piccoli con lo Spazio Bimbi e uno spettacolo di giocoleria alle ore 15. Le due serate saranno caratterizzate dalla musica, con esibizioni di ballo e momenti danzanti aperti a tutti. Infine, per tutta la durata della manifestazione si potranno acquistare dolciumi e prodotti provenienti da tutto il mondo; inoltre, sarà attivo un servizio di bar e cucina che, come ogni anno, offre piatti tipici e ricercati della nostra tradizione culinaria, anche per il pranzo della domenica.

Il programma

 

Lascia un commento