Figuracce

copertina figuracce

Si nasconde nella nostra ombra, ci segue, silenziosa, ed è pronta a colpire nei momenti meno opportuni: è lei, la figuraccia; acerrima nemica del nostro amor proprio, come uno specchio deformante riflette un’immagine di noi stessi che non ci piace.

Capita a tutti di farne, anche agli scrittori: per questo, Niccolò Ammaniti ha deciso di raccogliere in un unico libro otto figuracce d’autore, conferendo dignità letteraria alla brutta figura.

Dopo una introduzione curata dallo stesso Ammaniti, che analizza ironicamente cosa essa sia e come venga percepita in maniera differente da un adulto o da un adolescente, leggiamo, tra le altre, le disavventure di Elena Stancanelli, costretta ad affontare una imbarazzante intervista televisiva; le difficoltà che Paolo Giordano incontra nel condurre le trattative per l’acquisto di una nuova auto; il resoconto della surreale “crociera d’autore” nella quale viene coinvolto Emanuele Trevi;  l’imbarazzo di Diego De Silva, vittima delle attenzioni di una pittoresca ammiratrice.

ammanitiConclude la raccolta Ammaniti, con un racconto grottesco e divertente, perfettamente aderente al suo stile. Lavoro originale e pieno di autoironia, Figuracce ci rappacifica, fin dove possibile, con le brutte figure, e ne ridimensiona le conseguenze.

Ma, soprattutto, ritrae gli scrittori coinvolti in una luce diversa, avvicinando le loro vite a quella del lettore, mostrandone, oltre l’aspetto professionale, il volto umano.

Valeria Savio

copertina figuracce

Lascia un commento